Juventus
0

Sarri nella bufera, i tifosi della Juve scatenati: #Sarriout

La sconfitta in Coppa Italia contro il Napoli ha fatto infuriare i sostenitori bianconeri, che non vedono progressi e si sono scatenati sui social chiedendo l'esonero dell'allenatore

Sarri nella bufera, i tifosi della Juve scatenati: #Sarriout
© FOTO MOSCA

TORINO - Dall'illusione dei "30 minuti migliori della stagione",nella semifinale con il Milan, alla delusione della Coppa Italia persa ai rigori, il passo è breve. E la delusione è tanta. Per Maurizio Sarri, per la società e la squadra abituate a vincere in Italia, per i tifosi, che oggi sui social si sono già scatenati a chiedere la testa del tecnico ex Napoli e Chelsea. Finora il tecnico non è entrato nei cuori dei tifosi della Juve, tanto che molti commenti sui vari social network vengono accompagnati dall'inequivocabile hashtag #sarriout. Sarri era stato chiamato per portare a Torino nuova linfa dopo gli anni di Allegri e si ritrova oggi a dover subire paragoni scomodi proprio con il collega livornese. Dopo il secondo trofeo sfumato nella stagione - il primo è stato la Supercoppa Italiana vinta dalla Lazio a fine dicembre - sul conto della Juve di Sarri i dubbi si moltiplicano.

La lotta scudetto e la delusione di Ronaldo

Il punticino di vantaggio sulla Lazio in campionato sembra ancora più piccolo dopo il non gioco e la poca rabbia all'Olimpico di Roma. In 180' i bianconeri non sono riusciti a segnare nemmeno un gol, l'attacco con il tridente Douglas Costa-Dybala-Ronaldo non riesce a ingranare, neppure quando il fuoriclasse portoghese gioca largo come piace a lui. Lo stesso Ronaldo ha deluso, stenta a ripartire. L'assenza di Higuain pesa, il centrocampo non è brillante. Lo scontento di CR7 cresce e oggi il suo lo stato d'animo è stato interpretato anche dalla sorella, Elma Aveiro, autrice di un post al veleno su Instagram accanto a un mix di foto di Cristiano triste e sconsolato alla fine di Juve-Napòli "Cosa altro puoi fare? Niente di più. Il mio tesoro da solo non fa miracoli. Non riesco a capire come si possa giocare in questo modo", le frecciate della sorella, seguita da 390 mila followers.

Gli infortuni e la Champions che preoccupa

Ad aggravare il quadro ci sono anche gli infortuni: Higuain e Chiellini, assenti nelle due partite di Coppa Italia, sono in fase di recupero: il quasi 36enne capitano a febbraio era rientrato dopo un grave infortunio a un ginocchio ed è stato i costretto, come tutti, all'interminabile stop per il Coronavirus: non è facile ritrovare la condizione. Al 'Pipita', reduce da un acciacco muscolare, toccherà invece di smentire tante perplessità. Ma è un attaccante che serve tantissimo a Sarri. I nuovi infortunati sono Khedira e Alex Sandro.: il guaio più grave riguarda il centrocampista tedesco, 33 anni, ha subito la lesione parziale del tendine del muscolo lungo adduttore della coscia destra. Rischia di non essere disponibile per tutti i 3 mesi della 'coda' stagionale. Il difensore brasiliano, fermato da una lesione di primo grado del legamento collaterale mediale, potrebbe restare fuori un mese. La rosa della Juve che sembrava ricca e abbondante, si è impoverita. Sarri guarda al doppio lungo impegno estivo, in campionato e in Champions, con qualche apprensione in più. Ora i bianconeri, sconfitti in due finali su due, devono ritrovarsi per non far naufragare la stagione.

Tutte le notizie di Juventus

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

SERIE A - 1° GIORNATA
SABATO 19 SETTEMBRE 2020
Fiorentina - Torino 1 - 0
Verona - Roma 0 - 0
DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020
Parma - Napoli 12:30
Genoa - Crotone 15:00
Sassuolo - Cagliari 18:00
Juve - Sampdoria 20:45
LUNEDÌ 21 SETTEMBRE 2020
Milan - Bologna 20:45
MERCOLEDÌ 30 SETTEMBRE 2020
Benevento - Inter 18:00
Udinese - Spezia 18:00
Lazio - Atalanta 20:45