Juventus
0

Il piano Juve: Pirlo come Guardiola e Zidane

A tre anni dall'addio al calcio giocato il neo allenatore parte dalla squadra B bianconera come fecero Pep e Zizou

Il piano Juve: Pirlo come Guardiola e Zidane
© LAPRESSE

TORINO - Il Maestro torna a dirigere l’orchestra bianconera. Non più nel cuore del centrocampo ma dalla panchina. Sì, Andrea Pirlo è pronto a rientrare al comando ma in una nuova veste, quella di allenatore. E per la sua prima esperienza da tecnico ha scelto la Juve Under 23, dove si lavora per far crescere i talenti che dovranno essere i campioni del futuro. Pure per lui sarà una palestra, perchè sarà all’esordio e da questa occasione potrà spiccare il volo verso grandi orizzonti. La decisione è stata presa. Pirlo ha riflettuto a lungo, ha voluto scegliere bene la squadra con cui iniziare il nuovo percorso. Ha ricevuto diverse proposte, come lui stesso ha rivelato di recente, e si è preso tutto il tempo necessario per fare la scelta migliore. A tre anni dall’addio al calcio, avvenuto nel 2017, Andrea torna in campo. Nel 2019 ha frequentato il Master a Coverciano per “Allenatore professionista di prima categoria - Uefa Pro” e adesso salirà in cattedra. Ancora non è tempo di annunci visto che la Under 23 bianconera è nel pieno della stagione: la squadra guidata da Fabio Pecchia ha appena conquistato il primo storico titolo, la Coppa Italia di Serie C e ora si tufferà nei play off sognando la promozione in Serie B.

Juve, Pirlo sulla scia di Guardiola e Zidane

«Tutto il nostro ambiente è rimasto molto legato ad Andrea…» si è limitato a dire il direttore dell’area tecnica, Fabio Paratici, lasciando intuire ciò che sarà. La scelta però è stata compiuta e ha anche un altro risvolto. La Juve vuole imitare ciò che hanno fatto il Barcellona con Guardiola e il Real Madrid con Zidane: crescere l’allenatore del futuro in casa, partendo dalla seconda squadra del club. Pep è partito dal Barça B, Zizou dal Real Madrid Castilla (ora allenato da un altro grande del passato dei Blancos come Raùl): entrambi sono saliti al vertice. Chissà che anche Pirlo possa ripercorrere l’esempio di due grandi colleghi e arrivare sulla panchina della Juve dei grandi nel prossimo futuro. La sfida è partita.

Leggi l'articolo completo sul Corriere dello Sport-Stadio

[[dugout:eyJrZXkiOiJvVk1GNTg1cCIsInAiOiJjb3JyaWVyZGVsbG9zcG9ydCIsInBsIjoiIn0=]]

Tutte le notizie di Juventus

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti