Il piano Juve: Pirlo come Guardiola e Zidane

A tre anni dall'addio al calcio giocato il neo allenatore parte dalla squadra B bianconera come fecero Pep e Zizou
Il piano Juve: Pirlo come Guardiola e Zidane© LAPRESSE
Tagspirlojuvejuve u23

TORINO - Il Maestro torna a dirigere l’orchestra bianconera. Non più nel cuore del centrocampo ma dalla panchina. Sì, Andrea Pirlo è pronto a rientrare al comando ma in una nuova veste, quella di allenatore. E per la sua prima esperienza da tecnico ha scelto la Juve Under 23, dove si lavora per far crescere i talenti che dovranno essere i campioni del futuro. Pure per lui sarà una palestra, perchè sarà all’esordio e da questa occasione potrà spiccare il volo verso grandi orizzonti. La decisione è stata presa. Pirlo ha riflettuto a lungo, ha voluto scegliere bene la squadra con cui iniziare il nuovo percorso. Ha ricevuto diverse proposte, come lui stesso ha rivelato di recente, e si è preso tutto il tempo necessario per fare la scelta migliore. A tre anni dall’addio al calcio, avvenuto nel 2017, Andrea torna in campo. Nel 2019 ha frequentato il Master a Coverciano per “Allenatore professionista di prima categoria - Uefa Pro” e adesso salirà in cattedra. Ancora non è tempo di annunci visto che la Under 23 bianconera è nel pieno della stagione: la squadra guidata da Fabio Pecchia ha appena conquistato il primo storico titolo, la Coppa Italia di Serie C e ora si tufferà nei play off sognando la promozione in Serie B.

Juve signora plusvalenza: tutte le cessioni d’oro
Guarda la gallery
Juve signora plusvalenza: tutte le cessioni d’oro

Juve, Pirlo sulla scia di Guardiola e Zidane

«Tutto il nostro ambiente è rimasto molto legato ad Andrea…» si è limitato a dire il direttore dell’area tecnica, Fabio Paratici, lasciando intuire ciò che sarà. La scelta però è stata compiuta e ha anche un altro risvolto. La Juve vuole imitare ciò che hanno fatto il Barcellona con Guardiola e il Real Madrid con Zidane: crescere l’allenatore del futuro in casa, partendo dalla seconda squadra del club. Pep è partito dal Barça B, Zizou dal Real Madrid Castilla (ora allenato da un altro grande del passato dei Blancos come Raùl): entrambi sono saliti al vertice. Chissà che anche Pirlo possa ripercorrere l’esempio di due grandi colleghi e arrivare sulla panchina della Juve dei grandi nel prossimo futuro. La sfida è partita.

Leggi l'articolo completo sul Corriere dello Sport-Stadio

Juve, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti