Juve, Buffon sul ritiro: "Al massimo per giugno 2023"

Il portiere bianconero si è aperto in una recente intervista parlando del rinnovo di contratto e del presente: "Nulla è certo, non credo nel crollo istantaneo"
Juve, Buffon sul ritiro: "Al massimo per giugno 2023"© LAPRESSE
TagsjuveBuffon

TORINO - Gianluigi Buffon ha recentemente rilasciato un'intervista al "The Guardian" dove ha parlato di un dei temi più importanti, ovvero il suo futuro. L'ex portiere della Nazionale non ha ancora idea di cosa fare ma si è già messo una sorta di dead line: "Mi sono dato come limite massimo giugno 2023, ma magari smetto anche tra quattro mesi, ho imparato che nulla è certo nella vita - aggiunge - Nella mia testa c'è un segnale di stop e quando sbaglio una partita mi sento molto in imbarazzo, dicono che quando si raggiunge la mia età il declino avviene da un momento all'altro. Non ci credo. Sento quello che provo e le sensazioni che provo dentro di me non mi fanno pensare che ci sarà un crollo improvviso".

Buffon: "Quando mi richiamò la Juve, Madonna!"

Dopo l'avventura in Ligue1 alla corte del Paris Saint-Germain Buffon tornò a sorpresa a Torino per rivestire i colori bianconeri, ecco come ha vissuto quel momento: "Quando la Juventus mi ha offerto la possibilità di tornare, ho pensato: 'Madonna!'. Non si sa mai, forse c'è un motivo, qualcosa per cui dovrei tornare lì. Un'ultima grande storia da scrivere. Quindi devo essere onesto, c'è anche una parte di questo che si riduce a quel po' di ego che tutti noi abbiamo".

Buffon: "Con Pirlo un rapporto speciale"

Non potevano mancare parole anche sul suo ex compagno oggi allenatore Andrea Pirlo: "La nostra amicizia è lontana, fin dal 1993, e di fronte ad altre persone è sempre 'Mister' Finché siamo qui, lui ha un ruolo e io un altro; quando lasciamo questo posto o usciamo insieme, allora possiamo essere Gigi e Andre".

Buffon: "Il primo lockdown? Bellissimo"

Un Buffon che ha parlato anche della vita fuori dal campo raccontando come ha vissuto l'inizio della pandemia: "Il primo mese è stato bellissimo, all'inizio della pandemia ho avuto tanto tempo da dedicare a me stesso - aggiunge - mi sono goduto la famiglia tutti i giorni, ne ho approfittato e l'ho adorato. Poi, ovviamente, è diventato pesante, anche pensando a quello che stanno passando gli altri".

Juve, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti