Paratici: "Superlega? Juve serena. Pirlo resta in caso di Champions"

Le dichiarazioni del dirigente dei bianconeri prima della sfida di Serie A in casa della Fiorentina
Paratici: "Superlega? Juve serena. Pirlo resta in caso di Champions"© ANSA
TagsParaticiJuventusSuperLega

FIRENZE - "Viviamo con grande serenità questa situazione. Siamo tranquilli di aver agito con la massima limpidezza. Io vedo Agnelli ogni giorno, è molto sereno, sta lavorando e progettando il futuro, so quanto ci tenga al bene del calcio e della Juventus. Le reazioni violente nate dopo l'annuncio della Superlega hanno distolto l'attenzione dalle cause e dal perche' delle proposte che sono state fatte. Sono state raccontate cose non vere: nessuno ha mai pensato di abbandonare i campionati e la formula non era chiusa" ha dichiarato Fabio Paratici, ai microfoni di Sky Sport prima della partita contro la Fiorentina, sulla questione Superlega e il rischio di sanzioni per la Juve.

Tutte le news e gli aggiornamenti sulla Superlega

Paratici, le parole su Dybala-Ronaldo e Pirlo

"Dybala e Ronaldo hanno giocato spesso insieme, non ho troppo da dire su loro. L’anno scorso hanno fatto la differenza, quest’anno Paulo ha giocato pochissime gare e si sente la mancanza. Poco da dire a livello tecnico. L’anno scorso avevamo anche Higuain, poi l’anno prima Mandzukic… Spesso giocavano insieme, altre volte separate. In una stagione di tante partite è normale ci siano i cambi" ha spiegato Paratici su Dybala e Ronaldo. Poi, su Pirlo: "In caso di Champions sarà sicuramente allenatore. Non pensiamo neanche al caso B. Abbiamo fiducia in ciò che stiamo facendo, è l’unico pensiero che abbiamo".

Juve, Donnarumma colpo del riscatto
Guarda il video
Juve, Donnarumma colpo del riscatto

Juve, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti