Bonucci e compagni in coro: "Ripartiamo per centrare gli obiettivi"

Ecco le reazioni social dei giocatori bianconeri all'indomani della sconfitta dolorosa contro l'Inter nella Supercoppa Italiana
Bonucci e compagni in coro: "Ripartiamo per centrare gli obiettivi"© EPA
TagsBonucciPerinmckennie

Non è il day after che si auguravano tifosi e giocatori bianconeri, che nella notte di San Siro vedevano non soltanto un’occasione per ingrassare ulteriormente la bacheca del club con la Supercoppa italiana nr. 10, ma anche un’opportunità di autentico e definitivo rilancio. E Leonardo Bonucci, probabilmente, è tra quelli che più ha sofferto, non solo per la sconfitta, ma anche per non aver potuto contribuire alla battaglia. Per non parlare della beffa, ovviamente non sfuggita all’occhio vigile del web, di aver assistito al gol di Sanchez quando era seduto sul cubo del cambio, pronto a entrare in campo per i rigori.

Passata la rabbia, ma non la delusione, il 19 bianconero ha commentato così attraverso i propri canali social la sconfitta per mano dell’Inter: “Abbiamo lottato, ma non è bastato. Complimenti all'Inter. Sabato c'è un'altra partita e servirà vincere per continuare ad inseguire l'obiettivo. Forza Juve”.

"Bonucci mai una Joya": social scatenati dopo Inter-Juve
Guarda la gallery
"Bonucci mai una Joya": social scatenati dopo Inter-Juve

Dopo la Supercoppa, i commenti social degli altri bianconeri

Bonucci non è stato l’unico bianconero ad affidare al web le proprie riflessioni. E in tutti si può intravedere un comun denominatore: la fiducia nel tradizionale spirito ferreo del club e la voglia di guardare subito avanti. Così Mattia Perin, ieri titolare al posto di Szczesny privo di green pass, su Instagram: “La storia della Juventus parla chiaro. Resettare, ripartire, vincere. Tra 3 giorni c'è un'altra partita”.

Sulla stessa linea d’onda anche Mattia De Sciglio, l’eroe per caso del funambolico 4-3 dell’Olimpico contro la Roma: “Dispiace veder sfuggire un traguardo all'ultimo. Abbiamo dato tutto ma non è bastato. Ma con questo spirito possiamo andare lontano”. Mentre per Weston McKennie, autore del gol che aveva inizialmente portato in vantaggio la Juventus, il pensiero principale è rivolto alla tifoseria: “Ci dispiace di non averla portata a casa! Ma continuiamo a guardare avanti. Orgoglioso dei ragazzi per come hanno combattuto fino alla fine! E grazie ai tifosi per il loro supporto”. Più sintetico Manuel Locatelli: “Forza Juve, sempre”.

La Juve è ora attesa da due gare consecutive all’Allianz Stadium - la prima sabato sera contro l’Udinese per la 22.a giornata di Serie A, la seconda martedì sera contro la Sampdoria per gli ottavi di finale di Coppa Italia – prima di tornare nuovamente al Meazza, domenica 23 gennaio, per la supersfida contro il Milan.

Juve, i migliori video

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti