Juve, Danilo: "CR7 era un riferimento, suo addio ha avuto forte impatto"

Il difensore brasiliano ha svelato di essere rimasto sorpreso dalla partenza dell'asso portoghese sul finire del mercato estivo
Juve, Danilo: "CR7 era un riferimento, suo addio ha avuto forte impatto"© Juventus FC via Getty Images
3 min
TagsDaniloRonaldo

La Juventus non si arrenderà facilmente e fino all'ultimo minuto disponibile darà il massimo in campo per restare incollata al gruppo che si contende lo scudetto. Dopo l'avvio di stagione in salita, con tanti passi falsi e pochi sorrisi, la Vecchia Signora oggi è sette punti dalla capolista Milan e le prossime sfide potranno dire di più su questa volata al titolo alla quale i bianconeri vogliono continuare a credere. La prima finale è quella all'Allianz Stadium contro l'Inter, una gara ricca di insidie. La Juve ha già superato tante difficoltà quest'anno, amplificate anche dalla cessione improvvisa di Cristiano Ronaldo in estate, con l'addio che all'interno del club nessuno si sarebbe mai aspettato, come svelato anche da Danilo.

CR7, il Manchester United gli fa perdere milioni
Guarda il video
CR7, il Manchester United gli fa perdere milioni

"CR7 era un punto di riferimento per noi"

Reduce dai 90' giocati contro il Cile e dalla panchina nella sfida alla Bolivia, il terzino brasiliano nel corso di un'intervista rilasciata a Espn ha spiegato quanto sia stato difficile ripartire dopo l'addio di Ronaldo: "È naturale che ci sia un impatto forte sulla squadra quando un giocatore con la qualità di Cristiano Ronaldo va via, a maggior ragione per come sono andate le cose visto che c'è stata incertezza fino all'ultimo giorno. Per noi era un punto di riferimento in campo e abbiamo dovuto fare a meno di lui". Ma dopo un momento iniziale di difficoltà, i bianconeri hanno inanellato una serie di risultati utili che hanno permesso di recuperare il terreno perso e consentire agli uomini di Allegri di occupare il quarto posto in classifica.

Danilo: "Italia fuori dal Mondiale? Dispiace"

Chi da un momento di difficoltà, dopo il trionfo estivo a Euro 2020, non è riuscita a uscire è l'Italia di Roberto Mancini. Nel corso dell'intervista rilasciata ai microfoni di Espn, Danilo si è detto dispiaciuto per la débâcle azzurra contro la Macedonia: "Per me è stata una sorpresa, non me lo aspettavo, ho tanti compagni di squadra in azzurro e facevo il tifo per loro, mi è dispiaciuto. La mancata qualificazione dell'Italia dimostra cosa è oggi il calcio, la Macedonia si è presentata con il suo piano che evidentemente era ben costruito, bisogna rispettare la loro tattica perché ha funzionato, è sorprendente ma è così".

Juve, test con la Pro Sesto in vista dell'Inter. Rugani in gol
Guarda la gallery
Juve, test con la Pro Sesto in vista dell'Inter. Rugani in gol


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Juve, i migliori video

Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti