Allegri accusa: "Uno dell'Inter mi ha dato una pedata"

Il tecnico della Juve ricostruisce i lunghi momenti di tensione che hanno portato alla sua espulsione durante la finale di Coppa Italia
Allegri accusa: "Uno dell'Inter mi ha dato una pedata"© LAPRESSE
Tagscoppa italiaAllegri

La Juventus torna al punto di partenza dell’inizio del proprio ciclo d’oro. Dopo nove scudetti, cinque Coppe Italia e altrettante Supercoppe Italiane spalmati in 10 stagioni, per la prima volta dal 2010-’11 i bianconeri chiudono una stagione senza titoli in bacheca.

Juve, dalla Coppa Italia l'ultima delusione stagionale

Pensare all’ultima volta sembra preistoria per la Juve, che chiuse al 7° posto con Gigi Delneri in panchina, eliminata alla fase a gironi di Europa League. A sancire l’ultima delusione della stagione bianconera è stata la sconfitta nella finale di Coppa Italia contro l’Inter, un 4-2 all’Olimpico di Roma infarcito di polemiche arbitrali e anche accenni di rissa, ma che si chiude con le lacrime di tanti giocatori della Juve, da Alvaro Morata a Dusan Vlahovic e con Allegri espulso alla fine del primo tempo supplementare.

Coppa Italia sfumata, la delusione della Juve: Morata in lacrime
Guarda la gallery
Coppa Italia sfumata, la delusione della Juve: Morata in lacrime

Allegri spiega l'espulsione: "Un interista mi ha dato una pedata..."

Il tecnico livornese ha però usato toni distensivi per commentare la partita ai microfoni di 'SportMediaset': "È passato uno dell'Inter e mi ha dato una pedata, ma l'arbitro si è girato e mi ha espulso. Comunque questo non conta, alla fine chiudiamo la stagione senza vincere un trofeo e questo ci deve dare la rabbia giusta per il prossimo anno. Brucia perché volevamo la rivincita dopo la sconfitta in campionato, ma stasera non possiamo rimproverare nulla alla squadra".  

Coppa Italia: trionfo dell'Inter. La Roma anticiperà contro il Torino
Guarda il video
Coppa Italia: trionfo dell'Inter. La Roma anticiperà contro il Torino

"Complimenti ad Inter e arbitro, adesso chiudiamo bene l'anno"

Allegri ha poi spiegato le scelte operate nel secondo tempo sulle sostituzioni, prima di tracciare un bilancio della stagione: "La squadra ha fatto una buona partita, ma siamo calati nel finale, molti ragazzi avevano poche partite nelle gambe. Per 70 minuti è andato tutto bene, poi ho dovuto cambiare qualcosa, Cuadrado soffriva Perisic e mi sono messo a tre dietro per avere più copertura. C’è poco di altro da dire per la partita di stasera. Voglio complimentarmi con l’Inter per la vittoria e con l’arbitro che ha diretto una bella partita. Abbiamo raggiunto l’obiettivo minimo della nostra stagione a un certo punto non era scontato, abbiamo fatto una bella rincorsa. Ora finiamo bene le ultime due partite, poi penseremo al futuro.

Juve, i migliori video

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti