La Juve tratta la multa Uefa: sanzioni in arrivo

Secondo il Times sono 20 i club nel mirino di Ceferin. I bianconeri (con Inter e Roma) negoziano la punizione
La Juve tratta la multa Uefa: sanzioni in arrivo© ANSA
4 min
Alessandro F.Giudice
TagsjuveFair play finanziarioUefa

Dall’Uefa stanno per piovere sui club riconosciuti colpevoli di violazione delle norme sul Fair Play Finanziario, nel periodo di monitoraggio 2018-2021, sanzioni che saranno annunciate entro il mese prossimo. Qualcuno ritiene, anzi, che possano arrivare già domani prima dei sorteggi delle coppe europee.

La notizia è stata anticipata ieri dal Times ma riceve conferme dagli ambienti delle società interessate, sebbene tutti si attendano provvedimenti piuttosto blandi. L’osservazione degli organi di giustizia Uefa riguardava 20 società, di cui 10 sarebbero in procinto di essere colpite: tra queste, il quotidiano londinese cita Barcellona, PSG, Juve, Inter e Roma.
Le penalità dovrebbero essere di natura economica ma per alcuni potrebbero scattare restrizioni al mercato in entrata. Qualche club ha negoziato le sanzioni (Marsiglia, Inter, Roma e PSG) ma solo per Inter e Roma sono in arrivo restrizioni sulle operazioni di compravendita che il quotidiano inglese dà per certe.

La nuova Juve con Milik: la formazione di Allegri
Guarda la gallery
La nuova Juve con Milik: la formazione di Allegri

Il Times riferisce che Barcellona e Juventus avrebbero rifiutato un negoziato con l’organo di controllo del calcio europeo, in forza del contenzioso che ancora le vede impegnate per affermare il diritto a organizzare la Superlega. Voci che però non trovano conferme. Anzi, da ambienti vicini alla società bianconera si sostiene decisamente il contrario, cioè l’esistenza di un negoziato come per le altre società, che finirà per trasformare l’intero provvedimento sanzionatorio in una sorta di settlement agreement mascherato. Ovvero, l’impegno a mettere a posto i conti in cambio di una mano leggera da parte del regolatore. In ogni caso, trapela fiducia anche se il titolo Juventus ha perso ieri il 5% su voci di punizioni esemplari.

Nel triennio 2018-2021, il club bianconero ha registrato perdite nette per 340 milioni a cui si sommerà nel 2021/22 un “rosso” che difficilmente potrà scendere sotto i 150 milioni. Tutto coperto da massicci aumenti di capitale, sottoscritti dagli azionisti per complessivi 700 milioni, ma il limite di perdita aggregata consentita dal FFP nel triennio monitorato è di soli 30 milioni. Impossibile che non arrivi una sanzione, la cui entità sarà influenzata dall’indirizzo “politico” che l’Uefa deciderà di seguire. Analogamente, l’Inter ha accumulato nel triennio perdite per quasi 400 milioni a cui aggiungere nel 2021/22 un ulteriore sbilancio da almeno 100 milioni, con un azionista decisamente meno attrezzato a finanziare passivi così ingenti. La Roma supera i 400 milioni di perdita netta anche se ha attraversato un cambio di proprietà. Giallorossi e nerazzurri uscivano da un precedente settlement agreement con l’Uefa, terminato con successo nel 2018.

Tutti questi club dovranno risanare i bilanci con azioni incisive, perché l’intervento sanzionatorio che si prospetta potrebbe diventare un colpo di spugna sul triennio colpito dal Covid ma prelude a un impegno severo dell’Uefa, già annunciato con la nuova versione del FFP a partire da quest’anno. Anche il Milan potrebbe ricevere una sanzione ma solo pecuniaria, perché la posizione dei rossoneri è decisamente migliore. Il club è sotto osservazione per i disastri ereditati dalle gestioni precedenti, con perdite nette aggregate intorno a 400 milioni (coperte da Elliott) ma il progresso verso il risanamento dei conti è evidente, così come più rassicurante è l’assenza di debiti. La gestione è indirizzata a un pareggio di bilancio che potrebbe avvicinarsi già nel 2021/22, dopo una semestrale con segno positivo. Peraltro il Milan ha già subìto una sanzione pesante con l’esclusione dalle coppe nel 2019/20, unica tra le italiane a ricevere questo trattamento. Il Times non lo include nella lista dei cattivi e probabilmente il dialogo che Gazidis intrattiene, da oltre un anno, con i vertici di Nyon darà i suoi frutti.

Fair Play Finanziario: rischio sanzioni per la Juve
Guarda il video
Fair Play Finanziario: rischio sanzioni per la Juve


Juve, i migliori video

Commenti