Juventus, Landucci: "Ora testa bassa e lavorare"

Landucci, in conferenza al posto di Max Allegri, non usa mezzi termini, non cerca scuse, ma fotografa perfettamente il momento. Nella pausa si lavora, ma non sarà facile.
Juventus, Landucci: "Ora testa bassa e lavorare"© Juventus FC via Getty Images
3 min
TagsSerie AJuventusMonza

Il vice allenatore della Juventus Marco Landucci ha parlato in conferenza stampa in seguito alla sconfitta per 1-0 dei bianconeri contro il Monza all'U-Power Stadium, gara valida per la settima giornata di Serie A.

Primo successo in Serie A per il Monza e, tra l'altro, prima dei lombardi, era stato il Catanzaro l'unica squadra ad aver ottenuto il suo primo successo in Serie A proprio contro la Juventus.

Allegri: "Grande rispetto per il Monza"
Guarda il video
Allegri: "Grande rispetto per il Monza"

Monza-Juventus, Landucci: "Basta parlare, serve lavorare"

Molto lucido Landucci nella sua analisi, oggi in panchina a causa della squalifica di Max Allegri, rimediata per l'espulsione ricevuta contro la Salernitana:

"È un periodo complicato, i tifosi non sono felici e neanche noi lo siamo. Non rimane che lavorare per diventare migliori, però mi riferisco anche allo staff e al tecnico. Il mister era squalificato, non può andare dentro lo spogliatoio. Non abbiamo parlato".

Al momento dunque la ricetta bianconera per tornare al successo è solo testa bassa e pedalare:

"Quando vieni sconfitto è così. I sostenitori giustamente dicono la loro, noi dobbiamo tacere e lavorare. Sarà difficile lavorare nella sosta, visto che quasi tutti andanno in Nazionale. Da parte mia sarebbe stato meglio giocare immediatamente, invece serve aspettare. Tutti noi dobbiamo cercare di venirne fuori, serve dare un segnale forte".

Landucci dopo Monza-Juve: "Di Maria massacrato, il gruppo è sano"

Il vice allenatore della Juventus, nonostante le vittorie che mancano da un mese, non reputa che ci siano problemi all'interno dello spogliatoio:

"Il gruppo è sempre stato sano, buonissimo. Ovvio, se mancano quattro-cinque calciatori forti si sente. Però non deve diventare una scusante. I problemi si possono risolvere e sono convinto che faremo meglio. Non bisogna arrendersi, le gare continuano, serve giocare e prepararci benissimo per le prossime. Ora sembra tutto nero, bisogna ritrovare l'azzurro".

Infine, un commento sul Fideo Angel Di Maria, espulso al 40' del primo tempo per un fallo di reazione su Izzo:

"Serve fare meglio, quello di sicuro. Il rosso ha condizionato la gara, Angel è stato massacrato. Izzo usa questi modi, lui ha reagito ma mi dicono sia stata una decisione corretta. Nella seconda frazione abbiamo avuto qualche palla per far gol, ma ora c'è poco da chiacchierare, servono i fatti. Bisogna far meglio, sicuramente. Forse stiamo accusando ancora la sconfitta di mercoledì che è stata una brutta botta".

Di Maria tradisce Allegri: lascia la Juve in 10 a Monza al 40'
Guarda la gallery
Di Maria tradisce Allegri: lascia la Juve in 10 a Monza al 40'


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Juve, i migliori video

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti