Corriere dello Sport

Lazio

Vedi Tutte
Lazio

Djordjevic salta il Mainz. Un’estate in salita per la Lazio

Djordjevic salta il Mainz. Un’estate in salita per la Lazio
© LaPresse

Pesante contusione al malleolo per l'attaccante, toccato duro da un difensore del Sigma proprio sopra la caviglia operata alla fine di gennaio

Sullo stesso argomento

dal nostro inviato Fabrizio Patania

lunedì 27 luglio 2015 12:09

LAA AN DER THAYA - E’ un’estate in salita per la Lazio, accompagnata dai contrattempi, da una preparazione a singhiozzo e dalle sconfitte. Tre consecutive in amichevole con Vicenza, Anderlecht e Sigma Olomouc. Conta arrivare preparati all’appuntamento dell’8 agosto con la Juve e Pioli è convinto che la Lazio riuscirà a rialzarsi in fretta. Le distrazioni della difesa (e non solo) nell’amichevole con i cechi non lo hanno ovviamente soddisfatto, tre gol balordi dopo un discreto primo tempo in cui la squadra aveva cercato quel gioco in verticale e in profondità capace di esaltare gli attaccanti. De Vrij, reduce da un intervento di ernia inguinale, non ha ancora giocato un’amichevole. Radu, Braafheid e Morrison si sono infortunati. Klose bloccato dall’influenza e ieri si è aggiunta la pesante contusione al malleolo per Filip Djordjevic, toccato duro da un difensore del Sigma proprio sopra la caviglia operata alla fine di gennaio.

Il serbo, rientrato zoppicando negli spogliatoi, si dovrà fermare. Probabile il rientro a Roma per gli accertamenti. Salterà l’amichevole con il Mainz: dovrebbe trattarsi solo di una forte contusione. Avverte dolore e andranno verificate le sue condizioni, ma il giocatore e la Lazio sono convinti che basteranno tre o quattro giorni di riposo e di terapie per assorbire il trauma. Meno preoccupazioni per Felipe Anderson, uscito per una contusione al fianco. Tanti piccoli contrattempi, l’arrivo ritardato dei nazionali e una logica difficoltà a riattaccare la spina, dal punto di vista mentale, stanno complicando l’estate della Lazio, che deve solo ritrovarsi a ranghi completi augurandosi di veder arrivare, dopo l’olandese Kishna, anche un centrocampista in grado di dare sostegno a Pioli.

Per Approfondire

Commenti