Corriere dello Sport

Lazio

Vedi Tutte
Lazio

Calciomercato, l'agente di Taison: «La Lazio lo ha chiesto»

Calciomercato, l'agente di Taison: «La Lazio lo ha chiesto»
© EPA

Il manager dell'ala brasiliana dello Shakhtar Donetsk: «Chiamata dall'Italia, per lui la Serie A è il top». È in scadenza di contratto

Sullo stesso argomento

 

sabato 6 maggio 2017 09:13

ROMA - La notizia è arrivata dal Brasile: «Ho ricevuto alcune chiamate dall’Italia, ma non dall’Inter. Mi ha contattato la Lazio». La notizia l’ha fornita direttamente Diego Dornelles, il manager di Taison Barcellos Freda, semplicemente Taison, attaccante esterno dello Shakhtar Donetsk, anni 29. L’ha chiamato la Lazio per il suo assistito, lo ha assicurato lui parlando a Radio Bandeirantes: «Taison nel 2018 vuole disputare i Mondiali in Russia con il Brasile, la Serie A sarebbe perfetta per mostrare le sue qualità, anche la Premier League sarebbe un bel palcoscenico. E’ pronto per un campionato importante». 

Taison è sempre stato seguito dal diesse Tare. E’ un attaccante esterno velocissimo, ex Metalist, è cresciuto nell’Internacional di Porto Alegre, ha fatto tantissima esperienza in Champions League (21 presenze, 1 gol e 6 assist) e in Europa League (43 presenze con 12 gol e 14 assist). E’ un’occasione d’oro del mercato perché è in scadenza a dicembre e si può liberare. Il nome di Taison è spuntato nelle scorse stagioni ed è tornato in auge un mese fa, quando è partita la caccia al nuovo Keita (che Lotito proverà a blindare con un assalto finale). E’ una caccia che riguarda giocatori brasiliani, profili che militano in Brasile oppure all’estero. Taison sogna di sbarcare in Italia, l’ha detto chiaramente il suo manager. Il contatto, se confermato, può essere valso soltanto come sondaggio o forse come approccio in vista di una trattativa futura. Igli Tare non perde di vista i talenti che più lo colpiscono, li segue per due anni, spesso torna sulle loro tracce.

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO SUL CORRIERE DELLO SPORT-STADIO IN EDICOLA

Articoli correlati

Commenti