Immobile:
© Bartoletti
Lazio
0

Immobile: "Se Inzaghi andasse via, sarebbe una perdita importante"

L'attaccante biancoceleste fa un bilancio: "Buona stagione, quella dello scorso anno è stata irripetibile"

TORINO - Al termine del match tra Torino e Lazio, Ciro Immobile ha commentato ai microfoni di Sky Sport la conclusione del campionato biancoceleste: "Abbiamo fatto due settimane belle, emozionanti, la gente è stata con noi dopo la vittoria della Coppa Italia e in queste due partite c'è stata un po' di distrazione. Non è mai bello chiudere con una sconfitta ma siamo soddisfatti di quello che abbiamo fatto nel corso della stagione, l'obiettivo era la Champions e non lo abbiamo centrato, siamo passati per un'altra strada: portare a casa un trofeo è sempre importante".

Stagione sottotono rispetto a un anno fa

L'attaccante della Lazio accetta le critiche, anche se non le condivide: "Se fare 19 gol vuol dire che non è stata una grande stagione mi fa piacere, evidentemente ci si aspetta molto da me. Sono un buon bottino, certo non sono quelli della stagione scorsa ma quella è stata una cosa irripetibile. A livello personale non è andata male, neanche alla grande ma a livello di squadra siamo riusciti a centrare un trofeo. C'è chi ha definito fallimentare la nostra stagione, in realtà è stata molto positiva".

Pensiero azzurro 

Immobile aspetta la chiamata di Mancini per vestire la maglia azzurra: "Non ho avuto segnali da Mancini, aspetto le sue convocazioni, farà le sue scelte e le accetterò. Mi dà fastidio che si dica che non ho un buon rapporto con lui, se mi terrà a casa sarà per motivi tecnici. Non ci sono problemi, anzi, ogni volta che c'è stata occasione mi ha fatto giocare anche se le cose non sono andate come mi aspettavo, ho vissuto diversi momenti negativi in stagione ma so come farmi perdonare. Non ho la testa in vacanza perché ci spero, stasera mi godrò il resto delle partite in serenità, saranno gare belle, speriamo di fare presto con l'aereo e vedere le gare che mancano. Ci saranno punti pesanti in palio per salvezza e Champions, è bello per il campionato italiano. Ci sono tante squadre in ballo".

Possibile addio di Inzaghi

La posizione del tecnico è ancora in bilico, il suo possibile trasferimento in altri lidi è un'opzione da non trascurare: "La Lazio è una famiglia, si dicono le cose come stanno: è ovvio che con mister Inzaghi ho un rapporto speciale, professionalmente e umanamente. Per me sarebbe una perdita importante e anche per i miei compagni, in questi tre anni abbiamo fatto tre finali e vinto due trofeo. Lui dovrà fare le sue scelte così come la società, nel mondo del calcio ci si può lasciare anche in buoni rapporti, l'importante è essere chiari e non c'è dubbio che nella Lazio accadrà questo".

DVD Sette volte Lazio

Tutte le notizie di Lazio

Per approfondire

Commenti

Potrebbero interessarti

SERIE A - 8° GIORNATA
SABATO 19 OTTOBRE 2019
Lazio - Atalanta 3 - 3
Napoli - Verona 2 - 0
Juve - Bologna 2 - 1
DOMENICA 20 OTTOBRE 2019
Sassuolo - Inter 3 - 4
Cagliari - Spal 2 - 0
Sampdoria - Roma 0 - 0
Udinese - Torino 1 - 0
Parma - Genoa 5 - 1
Milan - Lecce 2 - 2
LUNEDÌ 21 OTTOBRE 2019
Brescia - Fiorentina 20:45

 

Calciomercato in Diretta