Lazio
0

Thomas Doll, il centrocampista della Lazio che ha giocato nelle due Germanie

Compie 54 anni l'ex calciatore tedesco, oggi allenatore, che dopo il crollo del Muro di Berlino fece il salto da Est a Ovest: in biancoceleste ha lasciato bei ricordi e qualche rimpianto

Thomas Doll, il centrocampista della Lazio che ha giocato nelle due Germanie
© EPA

ROMA - Tanti auguri a Thomas Doll, l’uomo delle due Germanie, ex centrocampista della Lazio, che oggi compie 54 anni. Calciatore moderno, in grado di abbinare tecnica e quantità, Doll ha lasciato un buon ricordo nella Roma biancoceleste, a cavallo delle gestioni di Calleri e Cragnotti. Nato il 9 aprile 1966 a Malchin, nella Germania Est, Doll inizia a giocare nel Lokomotiv, la squadra della sua città, per poi spiccare il volo con l’Hansa Rostock, dove arriva a 13 anni e con cui debutta nell'Oberliga nel 1983. A vent’anni si trasferisce nella Dinamo Berlino, il club più forte in patria, dove rimane fino al 1990 quando, pochi mesi dopo la caduta del Muro, fa il grande salto a Ovest per vestire la maglia dell’Amburgo.

Auguri Thomas Doll, ex centrocampista della Lazio

Thomas Doll, il tedesco della Lazio di Zoff

L’impatto con la Bundesliga non lo trova impreparato così, nell’estate del 1991, ecco l’ingaggio da parte della Lazio. Agli ordini di Dino Zoff, 'Fantomas' si dimostra adatto anche al calcio italiano: è veloce, ha visione di gioco, buon tiro e qualità tecniche, ogni tanto però si assenta e qualcuno storce il naso: gioca alla grande nella prima stagione, poi entra in conflitto con Gascoigne e soffre per qualche infortunio di troppo. Non riesce così a far parte del grande ciclo biancoceleste dal momento che lascia Roma nel gennaio 1994 per andare all’Eintracht Francoforte, poi al Bari (coinvolto in un caso di doping, sarà completamente scagionato) e infine nell’Amburgo, con cui lascia il calcio giocato nel 2001 a 35 anni. Appesi gli scarpini al chiodo, diventa un allenatore giramondo: in panchina guida Amburgo, Borussia Dortmund, Gençlerbirligi in Turchia, Al Hilal in Arabia Saudita, Ferencvaros in Ungheria (con cui vince il titolo nazionale), Hannover e Apoel Nicosia a Cipro. Da calciatore Doll è tra gli otto uomini che hanno giocato con entrambe le nazionali tedesche: gli altri sono Mathias Sammer, Andreas Thom, Heiko Scholz, Dirk Schuster, Ulf Kirsten, Dariusz Wosz e Olaf Marschall. Con la Germania Est disputa 29 gare segnando 7 reti e nella Germania Ovest campione del mondo in carica gioca 18 gare firmando un gol. Viene anche accusato di appartenenza alla Stasi dal collega Jörg Kretzschmar, centrocampista dell’Hannover, ma l’ex laziale smentisce seccamente. Tra tante esperienze calcistiche gli restano nel cuore quei due anni e mezzo in biancoceleste e negli ultimi tempi, quando ha potuto, si è fatto vedere in occasione della festa “Di padre in figlio”. Buon compleanno Thomas Doll.

Tutte le notizie di Lazio

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti

SERIE A - 1° GIORNATA
SABATO 19 SETTEMBRE 2020
Fiorentina - Torino 1 - 0
Verona - Roma 3 - 0
DOMENICA 20 SETTEMBRE 2020
Parma - Napoli 0 - 2
Genoa - Crotone 4 - 1
Sassuolo - Cagliari 1 - 1
Juve - Sampdoria 3 - 0
LUNEDÌ 21 SETTEMBRE 2020
Milan - Bologna 2 - 0
MERCOLEDÌ 30 SETTEMBRE 2020
Benevento - Inter 18:00
Udinese - Spezia 18:00
Lazio - Atalanta 20:45