Reina: “Buffon un esempio. In Inghilterra i miei anni migliori”

Il portiere della Lazio gioca e sorride, l’ipotesi di smettere è ancora lontana: “Finché mi diverto continuo”
Reina: “Buffon un esempio. In Inghilterra i miei anni migliori”© Getty Images

ROMA - Gioca, si diverte e non pensa al ritiro. Pepe Reina in pochi mesi si è preso la Lazio. Titolare nelle ultime uscite (176 apparizioni totali in Europa, tra i più presenti), uomo spogliatoio tra i ragazzi di Simone Inzaghi. E in Spagna, ai microfoni di El Transistor, ha ammesso: “Quando non senti più la tensione prima di ogni partita, sarà finita. A 38 anni, ogni singolo giorno di allenamento, ha molto più valore. La chiave è lavorare in modo personalizzato con un fisioterapista che si concentra su alcune parti del corpo. E l’importante è non dimagrire, soprattutto durante i periodi di vacanza”.

Sorteggio Champions Lazio: c'è una squadra più probabile delle altre
Guarda la gallery
Sorteggio Champions Lazio: c'è una squadra più probabile delle altre

L’esempio Buffon

Gigi è una speranza: vuol dire che anche a 42 anni i portieri più anziani possono continuare a giocare tante partite. Io continuerò finché sto bene e c’è il divertimento. Altrimenti sarà finita. Sono innamorato dell’Italia, ma i miei migliori anni da calciatore sono stati in Inghilterra. Lì mi sono divertito di più e raggiunto obiettivi personali e sportivi. I miei portieri preferiti? Tanti ed è difficile tirarne fuori uno. Di sicuro posso dire Schmeichel, Buffon e Casillas”.

Lazio, siglata una partnership con Konami
Guarda il video
Lazio, siglata una partnership con Konami

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti