Inzaghi: "Il derby si vince con il cuore. Tre punti per la svolta!"

L'allenatore della Lazio ha parlato alla vigilia della sfida con la Roma: "Senza tifosi è strano, il calcio è cambiato. Felice per il ritorno di Lulic"
Inzaghi: "Il derby si vince con il cuore. Tre punti per la svolta!"© Getty Images

ROMA - Ecco la vigilia del derby. Lazio contro Roma, ancora una volta. I biancocelesti pronti per una sfida che potrebbe dare la svolta della stagione dopo un inizio difficile. E Simone Inzaghi, in conferenza stampa, ha parlato del momento e non solo: “Sappiamo tutti quello che rappresenta un derby qui a Roma. Entrambe le squadre rischiano. Per noi la partita è importantissima, dobbiamo dare seguito alle ultime vittorie fatte. La stagione dice questo: in determinati match la squadra ha fatto bene. Ho visto negli occhi dei ragazzi la voglia di giocarsi tanto in questa partita. Sarà un derby anomalo, senza tifosi, che saranno lì con noi con il cuore. Stesso cuore che dovremmo mettere noi in campo”.

Lazio, finalmente il sorriso di Lulic. E Inzaghi carica per il derby
Guarda la gallery
Lazio, finalmente il sorriso di Lulic. E Inzaghi carica per il derby

Occhio alla Roma

“La Roma la conosciamo: ottima squadra, sta facendo bene, Fonseca lo stimo. Hanno anche ottime individualità. Ma la Lazio non è da meno, dovremmo avere corsa, determinazione, grinta. In certe partite zero errori e bisogna essere bravi nel limitare i giocatori avversari. Stiamo preparando la gara nei minimi dettagli, come del resto fanno gli avversari. Abbiamo avuto un paio di giorni in più per prepararla. Lulic? Siamo tutti contenti del suo ritorno, è il capitano. Ha sofferto tantissimo, adesso sta molto meglio. E rimane un punto di riferimento per tutti dentro lo spogliatoio. Già da domani potrebbe darci il suo contributo in campo. La formazione? Manca ancora un allenamento e una breve seduta venerdì mattina. Sceglierò i migliori”.

Derby anomalo

“L’assenza dei tifosi pesa tantissimo, come è stato dalla pandemia in poi. Noi e i tifosi eravamo un binomio vincente. Ho certi giocatori che hanno proprio il bisogno del tifo. Il calcio post Covid è cambiato per noi e per tutte le altre squadre. A livello di motivazioni, vincere, sarebbe importantissimo vincere. In classifica abbiamo un po’ di ritardo. Sappiamo che partita andremo a fare, la terza vittoria di fila non ci è mai capitata, sarebbe importantissima. Normale che tra Europa League e Champions ci sia una discreta differenza nel preparare le partite. Quelle di Champions sono più impegnative. Domani non ci saranno Cataldi e Fares. Proveremo con Correa. Ho buone notizie per Luis Alberto e Immobile. Penso che saranno disponibili”.

Commenti