Immobile: "I cali mentali non li accetto. Orgoglioso dei miei gol"

Il bomber della Lazio analizza il 4-3 sul Genoa e avvisa i compagni: "Dobbiamo migliorare"
Ciro Immobile: 24 reti© ANSA

ROMA - Segna e sogna con la Lazio, Ciro Immobile. Con i suoi gol sta spingendo la squadra verso il quarto posto. Altra rete al Genoa, la rincorsa continua. E nel post partita, ai microfoni di Dazn, il bomber ha ammesso: “Perin è un grande portiere, lo ha dimostrato anche oggi. Abbiamo provato a fargli gol tante volte, è stato bravo. Peccato per il solito calo mentale nostro, non deve succedere, era capitato anche con il Benevento. Abbiamo rischiato, bisogna migliorare sotto questo punto di vista. Quando subiamo gol nei momenti finali non è colpa di un calo fisico, ma di testa. Non doveva accadere il rigore così come la rete del 4-3”.

Immobile e i record

“Piola ha fatto la storia di questa società, un onore poterlo raggiungere. Sono nomi importanti, qui hanno giocato attaccati forti, sono orgoglioso. Quella porta volevo buttarla già, ho tirato forte il rigore, dovevo segnare. Luis Alberto? Mi dice che non riusciamo più a fare come l’anno scorso, assist più gol, succede sempre qualcosa (ride, ndr).

La Lazio nel segno di Correa: Genoa battuto 4-3
Guarda la gallery
La Lazio nel segno di Correa: Genoa battuto 4-3

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti