Lazio, squadra troppo bassa e ira Sarri: cosa non funziona

Contro il Milan due passi indietro nella tattica, ma la squadra è ancora in costruzione. Il tecnico chiede pressione
Lazio, squadra troppo bassa e ira Sarri: cosa non funziona© ANSA

ROMA - C’è un dato analizzato nel quartier generale di Formello che fa riflettere dopo la sconfitta contro il Milan. La Lazio aggressiva, vogliosa, pressante vista nelle prime due uscite stagionali non si è vista a San Siro. E lo dicono anche i numeri, che come al solito non mentono mai. Il baricentro medio della squadra alla prima con l’Empoli è stato di 51,7 metri. Di 51,8 con lo Spezia alla seconda giornata, appena 39,8 contro il Milan. Tradotto: Immobile e compagni hanno arretrato il loro gioco di circa 12 metri. “Abbiamo fatto una partita che è contraria a quello che proviamo durante tutta la settimana. Abbiamo aspettato gli avversari nella nostra metà campo e non era quello che avevamo preparato. Questo per me è fonte di delusione, però mi devo anche rendere conto che gli sto chiedendo qualcosa di diverso da quello a cui erano abituati e che quindi certe partite possono capitare”, le parole ricche di delusione dell’allenatore subito dopo aver perso 2-0 a Milano. C'è da lavorare, la Lazio è sotto costruzione. Ambiente tranquillo, la forza e la voglia di migliorare c'è sempre. E alla fine conta soprattutto questo.

Milan-Lazio, la rabbia di Sarri a fine partita
Guarda la gallery
Milan-Lazio, la rabbia di Sarri a fine partita

MisterCalcioCup “Torneo a Gironi”, crea la tua squadra ora

Corriere dello Sport in abbonamento

Riparte la Serie A

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Approfitta dell'offerta a soli 0.22 euro al giorno!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti