Lazio, bilancio sui nuovi acquisti: Vecino al top, incognita Marcos Antonio

Otto nuovi volti per rifondare la squadra e abbassare l’età media. Sarri li ha utilizzati tutti, ma qualcuno è rimasto indietro…
Lazio, bilancio sui nuovi acquisti: Vecino al top, incognita Marcos Antonio
2 min

ROMA - La sosta è utile per fare i primi bilanci in casa Lazio. La squadra è cambiata tanto, in estate la campagna acquisti più dispendiosa dell’era Lotito ha portato a Formello otto nuovi giocatori: Cancellieri, Provedel, Maximiano, Casale, Gila, Marcos Antonio, Romagnoli e Vecino. Tanto entusiasmo, tanti soldi spesi, ma chi ha inciso di più in questo inizio di stagione? Romagnoli è stato preso e immediatamente inserito nella difesa rimasta orfana di Acerbi. Lazialissimo, forte, ancora giovane. E soprattutto non è costato un solo euro essendo arrivato a parametro zero. Le ha giocate tutte tranne la partita contro il Verona. Rimasto in panchina per tutti i 90’. Un po’ di riposo ci sta, visti anche i vecchi problemi di pubalgia patiti nella passata stagione. 

Serie A, la classifica dei calciatori che hanno tirato più volte
Guarda la gallery
Serie A, la classifica dei calciatori che hanno tirato più volte

Vecino super, Marcos Antonio fatica

Un altro tra i nuovi acquisti che ha trovato subito posto nella formazione titolare è Provedel. Complice l’harakiri di Maximiano alla prima giornata (espulso dopo appena 5’ dal suo debutto in biancoceleste), l’ex Spezia è anche il calciatore più utilizzato da Sarri fin qui: 802’. Con la Lazio si è conquistato pure la Nazionale. Altro acquisto importante, diventato immediatamente importante per Sarri, è Matias Vecino. Serviva un’alternativa a centrocampo ed ecco un altro colpo a zero. Otto presenze totali, 2 gol e 1 assist in Europa League. Fondamentale fin da subito. Cosa diversa per Marcos Antonio, che in regia non ha trovato tanto spazio. Cataldi continua ad essere il titolare, il brasiliano al momento è partito dall’inizio solo contro il Verona (perché Cataldi squalificato). Tanti spezzoni, non è riuscito a convincere Sarri ad affidargli le chiavi del centrocampo. Stesso discorso per Casale, non ancora titolare. In rampa di lancio Gila e Cancellieri. Soprattutto sull’esterno la Lazio punta moltissimo. E delle sue qualità se n’è reso conto pure il ct Mancini.


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti