Juve-Lazio, Sarri dà spazio a Maximiano e a Lazzari dall’inizio

I numeri confortano il tecnico: la condizione atletica della Lazio è ottimale 122 chilometri contro i 116 della Viola all’Olimpico. Oggi la ripresa a Formello: Vecino potrebbe tornare titolare
Juve-Lazio, Sarri dà spazio a Maximiano e a Lazzari dall’inizio
4 min
Fabrizio Patania
TagsLaziojuvecoppa italia

ROMA - I dati, indicati dal match report della Lega di Serie A, confermano le sensazioni di Sarri: la Lazio ha corso più della Fiorentina, 122 chilometri contro 116. Le difficoltà sono nate dal palleggio e dalla pressione esercitata dai viola, così abili da impedire (o limitare) la costruzione dal basso della linea arretrata biancoceleste. Italiano, con qualche rischio in più, aveva giocato la stessa partita nel girone d’andata al Franchi, finita 0-4. Non è una contraddizione. Venne punito e castigato dal cambio di passo, dalla velocità di Lazzari e dal contropiede di Immobile, ripescati da Sarri e lanciati in campo a metà ripresa, nella notte dell’Olimpico, con evidenti benefici. 

Lazio, super festa sotto la Curva Nord: Pedro scatenato
Guarda la gallery
Lazio, super festa sotto la Curva Nord: Pedro scatenato

Cambi ok

Lazzari ha piazzato anche lo scatto più incisivo della serata, raggiungendo la velocità massima di 33,6 chilometri orari. Cataldi ha tenuto la velocità media più alta dei 31 giocatori impiegati (dall’inizio o in corsa) durante la partita. La Lazio sta bene e lo ha dimostrato, sopportando la fatica del martedì stellare di fronte al Milan con gli stessi undici titolari. All’inizio di gennaio, come si è visto a Lecce e nel finale con l’Empoli, è possibile che la squadra biancoceleste abbia pagatoi pesanti carichi di lavoro sopportati a dicembre. Rispetto a venti giorni fa, il gruppo sta meglio, è entrato in condizione e ha il serbatoio pieno. Volendo, potrebbe averlo dimostrato anche Immobile, entrato bene negli ultimi venti minuti. Buona la risposta di Vecino, rivisto per la prima volta a buoni livelli dopo il Mondiale.

Lazio e la frase sul mercato che chiude ogni possibilità

Portiere

Sarri, andando incontro a un periodo intenso di impegni, ha concesso un giorno di riposo assoluto al gruppo. Oggi pomeriggio riprenderà la preparazione a Formello. Due allenamenti e domani la partenza per Torino. Giovedì sera i quarti di Coppa Italia all’Allianz con la Juve. Il tecnico ha rinviato qualsiasi riflessione relativa alla formazione, vuole prima rendersi conto se i suoi giocatori avranno recuperato o meno la stanchezza. Qualche cambio è logico prevederlo, anche se l’orientamento di Sarri sarebbe quello di cambiare il meno possibile. La scelta tra i pali è slegata dalla condizione: Maximiano, titolare con il Bologna, dovrebbe essere confermato. Sulla linea difensiva appare scontato il rientro a tempo pieno di Lazzari. Patric proverà a insidiare Casale o Romagnoli. Hysaj e Marusic si contenderanno la fascia sinistra.

Provedel: "Teniamoci stretti questo punto"
Guarda il video
Provedel: "Teniamoci stretti questo punto"

Dubbi

Più complicato ipotizzare l’allestimento del centrocampo. E’ possibile che Vecino trovi posto dando inizialmente il cambio a Luis Alberto. Basic sembra fuori dalla corsa, Marcos Antonio ha chance ridotte per dare il cambio a Cataldi. La staffetta tra Pedro e Immobile orienterà il tridente. Come ha spiegato Mau, avanti con Felipe e Zaccagni. Cancellieri e Romero, i ragazzini, entreranno solo quando i big saranno fuori uso. 

Pedro senza ritmo
Guarda il video
Pedro senza ritmo


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per continuare a leggere

L'abbonamento Plus+ ti permette di leggere tutti i contenuti del sito senza limiti

Scopri ogni giorno i contenuti esclusivi come Interviste, Commenti, Analisi, le Pagelle e molto altro ancora!

Plus+

€ 5,90 /mese

Scopri l'offerta

Commenti