Milan, Pioli:
© LAPRESSE
Milan
0

Milan, Pioli: "Champions? Tutto può succedere"

Così il tecnico rossonero dopo l'1-0 alla Spal: "Questa squadra può e deve crescere. Suso in panchina? È un grande giocatore e sono felicissimo di averlo a disposizione"

MILANO - “Avevo chiesto soprattutto spirito alla squadra, è stato quello giusto. Abbiamo rischiato poco, peccato aver tenuto l’1-0 in bilico fino alla fine, ma anche vincere così ci può fare bene. La partita che può cambiare la stagione è sempre la prossima. Sono contento per giocatori, club, tifosi, però alla prossima dobbiamo pensare subito. Giochiamo in casa, tra pochi giorni, nella nostra partita ci sono state buone cose, altre su cui lavorare”. Stefano Pioli esulta ai microfoni di Sky dopo il successo del Milan, il primo della sua gestione, al Meazza contro la Spal. "Suso in panchina? Penso che sia un giocatore di grande qualità, può fare di più per le qualità che ha. Sono contento di allenare un giocatore con queste caratteristiche, ma dobbiamo iniziare a pensare da squadra. Tutti oggi hanno voluto la vittoria, siamo stati dentro alla partita per 95’, siamo stati costretti a giocare in profondità e non ce lo aspettavamo, ma abbiamo difeso bene anche su palla inattiva. Stasera siamo migliorati su alcune situazioni, ora miglioreremo su altre”, le parole del tecnico rossonero.

Pioli: "Questo Milan può crescere"

L'analisi di Pioli sul match di San Siro: “La Spal non poteva tenere quei ritmi, l’ho detto ai ragazzi. Nel primo tempo abbiamo colpito la traversa, poi nel secondo hanno abbassato il baricentro e ci siamo avvicinati alla loro porta anche con pericolosità. Abbiamo commesso errori tecnici che dovremo evitare in futuro, ma non ci siamo mai abbattuti. Abbiamo messo in campo buone cose”. Su Leao: “Lui alle spalle di Piatek? Sì è possibile, stavo pensando di inserirlo se non avessimo sbloccato la partita con la punizione di Suso. Avrei messo Leao senza il gol, ma non dietro a Piatek, decentrato. Non posso far giocare tutti finché non avremo equilibrio e una condizione diversa”. Obiettivo Champions: “Io sento che la squadra può e deve crescere. Se sei convinto, tutto può succedere. I ragazzi le qualità le hanno. Saranno partite difficili, ne affrontiamo uno alla volta, essendo preoccupati il giusto e poi battagliare dall’inizio alla fine come oggi. Abbiamo vinto duelli e contrasti, bisogna continuare così. Con la sola qualità non si vince. Recuperiamo energie importantissime, la Lazio ha giocato ieri sera, noi stasera, serve un’altra prestazione convincente”.

Milan, prima vittoria di Pioli. Ancelotti, un turno di stop

Tutte le notizie di Milan

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti