Milan
0

Pioli: "Futuro? Non mi interessa, so bene il mio ruolo nel Milan"

Così il tecnico rossonero: "A gennaio siamo stati bravi a non farci condizionare dalle voci, dovremo continuare così fino al termine della stagione. Challenge? Non mi piace"

Pioli:
© LAPRESSE

MILANO - "Il Var a chiamata? Non mi piace. L'allenatore deve fare l'allenatore e l'arbitro deve fare l'arbitro. La tecnologia può aiutare gli arbitri ad arbitrare con più serenità, questa è una cosa che non ho visto nelle ultime situazioni, senza entrare negli episodi: ma è giusto che gli arbitri facciano gli arbitri e che gli allenatori accettino le decisioni con serenità". Lo ha detto in conferenza stampa il tecnico del Milan, Stefano Pioli, alla vigilia del match contro il Torino a San Siro. "So benissimo qual è il mio ruolo. Come siamo stati bravi tutti a non farci portare via dalle voci di mercato a gennaio dovremo fare così fino alla fine. È normale che ci siano altre voci e altre situazioni, ma dobbiamo essere molto concentrati sul nostro lavoro, c'è tanta stagione davanti a noi", la risposta a una domanda sul proprio futuro. "15 partite di campionato sono tantissime, sono 45 punti - aggiunge -. Lo dico oggi e non lo ripeterò più, non sono assolutamente preoccupato per il mio futuro, non ci sto pensando. Sono molto dentro la situazione, il resto non mi interessa".

[[smiling:114861]]

Milan, Pioli: "Ibrahimovic mi ha detto 'fidati'"

Sulla sfida col Torino: "Dobbiamo rafforzare tutte le cose positive mostrate nelle ultime partite e migliorare dove abbiamo visto delle difficoltà, rimettere in campo lo stesso spirito e la stessa determinazione con cui abbiamo affrontato le ultime gare. Il Torino con il nuovo allenatore? Dobbiamo essere preparati ad affrontare un avversario difficile, che ha valori tecnici e fisici importanti, poi arriva da un momento complicato e avrà grande determinazione. Non possiamo permetterci il lusso di pensare di affrontare un avversario facile. Sarà dura come in Coppa Italia. L'importante è sapere come approcciare la gara, il nostro atteggiamento. Ibra ci sarà? Non parla mai a caso, e mi ha detto 'fidati'. Faremo lo stesso domattina e decideremo". Pioli vuole che i suoi tengano alta la guardia. "Abbiamo visto che con l'Inter è bastato mollare la presa per 3 minuti per invertire la rotta. Abbiamo imparato. Giovedì sera abbiamo fatto una partita intensa e completa. Se giochiamo con intensità possiamo ottenere risultati importanti, è quello che dobbiamo e possiamo fare".

[[smiling:114719]]

Tutte le notizie di Milan

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti