Milan
0

Pioli: "Donnarumma è forte. Ibrahimovic arrabbiato perché il Milan perdeva"

Il tecnico rossonero verso il match di San Siro con il Parma: "Gigio non ha colpe sui due gol di Napoli. Le prossime sei partite ci diranno che squadra siamo"

Pioli:
© LAPRESSE

MILANO - "Dobbiamo continuare su questo trend che ci sta dando buoni risultati: 6 partite in 18 giorni ci diranno veramente che squadra siamo, quindi dobbiamo insistere". Stefano Pioli chiede di continuare a correre al suo Milan, che dalla ripresa del campionato ha raccolto 4 vittorie e 2 pareggi. Domani a San Siro arriva il Parma: "Sono i punti che poi fanno alla differenza, non importa contro chi li ottieni - sottolinea l'allenatore - serve grande concentrazione perché non abbiamo ancora ottenuto quello che vogliamo". 

Pioli sta con Ibra e Donnarumma

Pioli torna sul malumore di Ibrahimovic, nervoso per la sostituzione di Napoli, dopo un'ora di gara: "Ibrahimovic? E' normale che l'infortunio gli abbia tolto un po' di condizione, non sempre può essere brillante. Ma deciderò domani mattina con chi iniziare. Zlatan è un vincente, non era contento quando è uscito a Napoli perché stavamo perdendo. Sia lui che la squadra poteva fare meglio, ma è motivato e sereno per finire il campionato". "Qualcosa cambierò - dice della formazione anti Parma - ma questo non vuol dire cambiare il nostro modo di giocare. Sarà molto importante chi inizia, ma anche chi entrerà. Ci sono cinque cambi da sfruttare e lo stiamo facendo". Poi difende Donnarumma, non impeccabile sui due gol presi a Napoli: "La capacità più importante di Gigio è l'equilibrio. Lui non si esalta e non si deprime, ma per me non ha responsabilità sui due gol di Napoli. Prima aveva fatto due parate eccezionali e il suo rendimento è altissimo quest'anno. Sono esperienze che lo aiuteranno a diventare ancora più forte, anche mentalmente. Sta diventando un giocatore di grande spessore caratteriale". Pioli elogia Theo Hernandez, autore del primo gol al Napoli: "Cresce durante la partita e, nel secondo tempo, le sue prestazioni diventano più importanti. Hernandez a Napoli è stato molto dentro la partita, una gara completa, gran gol e ottima fase difensiva. E' una partita che Theo debba tenersi dentro, perché ha fatto bene anche in fase difensiva".

Tutte le notizie di Milan

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti