Milan, senza Ibrahimovic... segnano tutti

Con lo svedese da oltre un mese ai box a causa di due infortuni, i compagni si sono scatenati: tutti diversi i marcatori degli ultimi 7 gol. Pioli ha un'imprevedibilità offensiva che fa male agli avversari. E quando tornerà il fuoriclasse di Malmö...
Milan, senza Ibrahimovic... segnano tutti© LAPRESSE
Andrea Ramazzotti
TagsMilanHernandezpioli

MILANO - Senza Ibrahimovic, il Milan ha trovato nuovi modi per segnare. Tanti pensavano che il doppio infortunio alla coscia e al polpaccio del campione svedese fosse il preludio al crollo del Diavolo e invece Pioli ha chiuso il 2020 davanti a tutti perché ha saputo trovare alternative all'assenza di Zlatan e delle reti che garantisce. Come? Non ha un sostituto di ruolo del numero 21 visto che Rebic, prima della rete alla Lazio, non aveva ancora battuto il portiere avversario nel 2020-21, mentre Leao è più a suo agio quando parte largo a sinistra per sfruttare la sua tecnica e la sua velocità. E allora il tecnico di Parma si è inventato... i gol di squadra ovvero tanti marcatori diversi anche per sorprendere gli avversari: il pericolo per loro può arrivare in ogni modo e difendersi così è più complicato.

Theo Hernandez fa volare il Milan: che festa sui social dopo il 3-2 alla Lazio!
Guarda la gallery
Theo Hernandez fa volare il Milan: che festa sui social dopo il 3-2 alla Lazio!

Sette giocatori diversi in gol nel Milan

Le ultime 7 reti dei rossoneri sono state infatti realizzate da altrettanti giocatori diversi: nel 2-2 al Ferraris contro il Genoa del 16 dicembre erano stati Calabria e Kalulu a firmare la rimonta sui rossoblù, contro il Sassuolo il 20 dicembre i 3 punti erano stati garantiti dalle prodezze di Leao e Saelemaekers, mentre mercoledì contro Lazio nel tabellino dei marcatori sono finiti i nomi di Rebic, Calhanoglu e Theo Hernandez. Una striscia aperta di 7 goleador diversi che potrebbe allungarsi il 3 gennaio in occasione della trasferta di Benevento.

RIENTRI E MERCATO - E' verosimile che quando Ibrahimovic rientrerà dall'infortunio al polpaccio (a metà gennaio?) la situazione... torni alla normalità ovvero che sia lui, terminale offensivo della squadra, a fare più spesso male ai portieri avversari. Al netto di quest'ipotesi tutt'altro che fantasiosa, però, i dirigenti del Milan si stanno guardando intorno e hanno l'intenzione di acquistare un centravanti di riserva. I nomi di Scamacca e di Jovic sono i più gettonati anche perché l'attuale primo posto in classifica fa sognare e in via Aldo Rossi c'è la volontà di fare ogni sforzo possibile per restare lassù in alto il più a lungo possibile.

Milan, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti