Pioli: “Ibra e Mandzukic insieme? Non escludo nulla”

Il tecnico del Milan sull’arrivo dell’attaccante croato: “Ho già parlato con lui, è un vincente. Scudetto? Sette squadre lotteranno fino alla fine"
Pioli: “Ibra e Mandzukic insieme? Non escludo nulla”© LAPRESSE

L’ennesima vittoria della stagione e il titolo di campione d’inverno. Il Milan viaggia spedito e ritrova il suo leader, Zlatan Ibrahimovic, decisivo nella vittoria contro il Cagliari con una doppietta. “Pensiamo a dare il massimo in ogni partita, bisogna essere tutti pronti e lo siamo stati anche questa sera - le parole di Pioli a Sky Sport - Ai tifosi del Milan dico grazie per il loro sostegno, so che ci sostengono anche se non sono con noi. A marzo o ad aprile vedremo la classifica, non prima. Mandzukic? Ibra ha detto che ci pensa lui a tenerlo a bada. Sono contento, la società è ambiziosa, vuole che il Milan torni in alto, l'arrivo di Mandzukic va in questa situazione. Visti i tanti impegni e le criticità di questa stagione, c'è bisogno di tanti giocatori. Inoltre dico loro che non è importante la quantità di minuti ma la qualità. Quando la società me l'ha proposto ho detto subito sì, ci ho parlato, è molto motivato, è un vincente”.

Ibrahimovic-Godin, che duello! I due faccia a faccia durante Cagliari-Milan
Guarda la gallery
Ibrahimovic-Godin, che duello! I due faccia a faccia durante Cagliari-Milan

Pioli, Ibra e Mandzukic

Mario e Zlatan insieme? Non mi precludo nulla. Contano i principi di gioco, abbiamo trovato un equilibrio, giochiamo sempre con due attaccanti, uno centrale e uno a sinistra. Con Mario non ho ancora parlato di tattica. C'è bisogno di tanti giocatori, le partite sono tantissime. È inevitabile che ci saranno cambiamenti, turnover. C'è bisogno di non correre rischi. Abbiamo tirato il collo a parecchi giocatori da settembre a dicembre e ne abbiamo persi diversi per infortunio. Sono contento delle scelte della società, è pronta a farlo ancora se ce ne sarà l’occasione".

Pioli sulla lotta scudetto

Kjaer non si è fatto male, ha questo fastidio che lo limita un po', meglio non rischiare altri grattacapi. Più giocatori siamo, di qualità, e più riusciremo a mettere in campo squadre competitive”. Sulla lotta scudetto: "Sette squadre sono fortissime, tutte lotteranno fino alla fine per vincere lo scudetto ed arrivare in Champions. Noi lotteremo per entrare tra le prime quattro, è un percorso che ci deve dare fiducia. Stasera abbiamo vinto lottando, poi la qualità ci ha dato ragione".

Milan, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Offerta Speciale, sconto del 56%

In occasione della ripartenza delle coppe europee puoi leggere il tuo quotidiano sportivo a soli 23 centesimi al giorno!

Offerta valida solo fino al 15 Marzo 2021

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti