Milan, Pioli: "Non lottiamo più per lo scudetto"

La parole del tecnico rossonero dopo la vittoria sul Genoa: "Abbiamo sprecato troppo, potevamo chiuderla nel primo tempo"
Milan, Pioli: "Non lottiamo più per lo scudetto"© LAPRESSE

MILANO - "Abbiamo sprecato troppo. Potevamo chiuderla nel primo tempo, ma l'importante è che la squadra abbia messo in campo la voglia e lo spirito giusto.". Sono le parole ai microfoni di Dazn di Stefano Pioli, che commenta cosi la vittoria a fatica del suo Milan sul Genoa arrivata con l'autogol di Scamacca. Alla domanda sulla lotta scudetto risponde cosi: "Sono 3 o 4 gare che non lottiamo più per lo scudetto, l'Inter ci ha preso troppi punti. Sarebbe eccezzionale se il Milan tornasse in Champions. Siamo la terza squadra più giovane d'Europa, nessuna squadra così giovane è sopra il decimo posto. Sappiamo che abbiamo un obiettivo importante, sappiamo che le partite che ci aspettano sono molto difficili.".

Senza Ibra ci pensa Rebic: il Milan batte il Genoa
Guarda la gallery
Senza Ibra ci pensa Rebic: il Milan batte il Genoa

"Ci aspettano avversari forti"

Il tecnico dei rossoneri ha poi commentato la prestazione di Rebic, autore del gol iniziale: "Gli avversari ci hanno chiuso di più a sinistra e noi abbiamo spinto a destro. Poi che Rebic sia più una seconda punta che un esterno lo sappiamo, sono le sue caratteristiche e ci piacciono tanto. CI dà profondità e ha tanta qualità, ha fatto un gol di una difficoltà tecnica enorme.". Infine sui prossimi impegni dei suoi ragazzi: "Dobbiamo stringere ancora i denti e portare a casa il risultato finale. Dobbiamo superare avversari forti come Juve, Atalanta, Napoli e Lazio. Saranno tutte partite difficili, a partire da quella di mercoledì col Sassuolo. Se mi lasciate andare a casa ora la vado a preparare.".

Milan, i migliori video

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti