Milan, Pioli: "Prova di maturità, Ibrahimovic è importantissimo"

L'allenatore rossonero dopo il successo sul Verona che vale il primo posto: "Nell'intervallo ho visto la faccia giusta nei giocatori, Castillejo è un esempio"
Milan, Pioli: "Prova di maturità, Ibrahimovic è importantissimo"© Getty Images
TagspioliMilan

MILANO - Stefano Pioli si gode una notte al primo posto in classifica con il suo sorprendente Milan, che batte 3-2 il Verona, in rimonta, dopo un primo tempo da dimenticare: "Il Verona è stato più bravo di noi nel primo tempo - le parole dell'allenatore rossonero a Sky - sul primo gol siamo stati un po' sfortunati, poi nella ripresa abbiamo reagito. Ho visto la faccia giusta dei giocatori a fine primo tempo, dovevamo cambiare passo e lo abbiamo fatto. E' una grande prova di maturità. Nel primo tempo il Verona è stato più intenso di noi, hanno vinto più duelli. Nella ripresa abbiamo aumentato il nostro dinamismo e abbiamo fatto molto meglio". Pioli elogia Castillejo, protagonista nel secondo tempo dopo tante gare viste dalla panchina e in lacrime per l'emozione a fine gara: "Samu dev’essere preso ad esempio. Le scelte lo hanno penalizzato nell’ultimo periodo, sono particolarmente felice per lui perché i giocatori devono sempre farsi trovare pronti".

Milan, super rimonta con Ibrahimovic in campo: Verona ko
Guarda la gallery
Milan, super rimonta con Ibrahimovic in campo: Verona ko

Pioli: "La presenza di Ibra è importantissima"

L'allenatore rossonero non recrimina per le assenze: "Il club ha costruito una grande squadra. Anche con le assenza, posso mettere in campo sempre una squadra forte. Il merito è dell'area tecnica che mi ha messo a disposizione una grande rosa". Il Milan ha ritrovato Ibrahimovic negli ultimi 13 minuti: "La presenza di Zlatan è importantissima e lo ha fatto vedere nei pochi minuti giocati. È un giocatore di un’intelligenza e di una qualità superiore. Spero possa giocare molte partite". Sulla vittoria che vale il primo posto, dice: "Questa è una vittoria che vale 3 punti, importantissima. Riavere i nostri tifosi ci ha dato tantissima energia, tantissimo calore. È un percorso di crescita, il campionato è lungo e le avversarie sono fortissime. Vogliamo lottare fino alla fine, ma noi dobbiamo pensare in piccolo". Alla vetta della classifica per ora non pensa: "Penserò al Porto - dice Pioli a Dazn, riferendosi all'impegno in trasferta di martedì in Champions League - ora vado a casa e guarderò loro che hanno giocato ieri. Godiamoci la partita, ma prepariamo il Porto. Abbiamo recuperato qualche giocatore e qualcuno lo abbiamo perso. Più rotazioni ci sono e più possiamo fare bene".

Milan, i migliori video

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti