Milan, seduta defaticante dopo il Verona: domani giornata di risposo

Allenamento mattutino a Milanello per recuperare dopo la trasferta vincente contro gli scaligeri
Milan, seduta defaticante dopo il Verona: domani giornata di risposo© EPA
Tagspioli

Il Milan non perde tempo e torna subito al lavoro a Milanello per cominciare a preparare la sfida contro l'Atalanta prevista domenica pomeriggio a San Siro. Rientrati nella notte da Verona, i rossoneri sono scesi in campo quest'oggi dividendosi in due gruppi.

Milan, defaticante e partitella

Rientrata in nottata da Verona, la squadra si è ritrovata questa mattina a Milanello per l'allenamento post partita. Anche oggi presenti presso il Centro Sportivo, per seguire la seduta, Paolo Maldini e Frederic Massara. In palestra, per il consueto lavoro defaticante, gli undici partenti di ieri sera. In campo, invece, gli altri componenti della rosa che hanno iniziato il lavoro con alcuni esercizi atletici eseguiti con l'ausilio degli ostacoli bassi. L'allenamento è poi proseguito con una serie di esercitazioni tecniche che hanno preceduto un lavoro sul possesso. A chiudere la sessione odierna la consueta partitella su campo ridotto.

Milan, Pioli dà il giorno libero

Per far recuperare al meglio i suoi, e soprattutto per ritrovarli riposati in vista dei 90' contro la Dea che saranno di certo tutt'altro che privi d'ostacoli, il tecnico Stefano Pioli ha ordinato il rompete le righe ai rossoneri. La squadra infatti potrà sfruttare un giorno di riposo domani, con gli allenamenti che sono stati fissati per mercoledì 11 maggio. Il raduno per i rossoneri sarà, come sempre, al mattino per tornare in campo a preparare il derby contro gli orobici.

Tonali e Florenzi riportano il Milan in testa: Pioli espugna Verona
Guarda la gallery
Tonali e Florenzi riportano il Milan in testa: Pioli espugna Verona

Milan, i migliori video

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti