Milan, Tonali c’è: Pioli ora gli chiede anche i gol

Il mediano a Empoli dovrebbe cominciare dal primo minuto, Pioli potrebbe schierarlo in versione mezz'ala per sfruttare il suo tiro
Milan, Tonali c’è: Pioli ora gli chiede anche i gol© AC Milan via Getty Images
4 min
Antonio Vitiello
TagsMilantonaliEmpoli

MILANO - Il Milan comincia a recuperare pezzi per la ripresa del campionato. La sosta non è stata benevola per mister Stefano Pioli che ha perso pedine importanti nel corso delle ultime due settimane, ma qualche novità positiva è arrivata dall’allenamento di ieri. Sandro Tonali ha svolto l’intero allenamento con il gruppo ed è pronto a prendere parte alla partita in Toscana contro l’Empoli. Il centrocampista si era fermato dopo Milan-Napoli a causa di un affaticamento muscolare e non era stato coinvolto negli impegni di Nations League con la maglia della nazionale azzurra, di fatto tornado prima del tempo a Milanello per proseguire le cure. Terapie e allenamenti personalizzati che hanno portato i loro frutti, perché da ieri Tonali è un giocatore recuperato e ora si candida per un posto da titolare contro l’Empoli. Pioli dovrà dosare le energie di tutti i suoi uomini perché da sabato inizierà un tour de force in cui si giocherà ogni tre giorni fino alla prossima sosta di novembre, e dopo la trasferta toscana il Milan avrà il delicatissimo impegno in Champions League contro il Chelsea. Ma Pioli rinuncia raramente ai suoi fedelissimi e per questo Tonali dovrebbe cominciare dal primo minuto accanto a Ismael Bennacer allo stadio Castellani sabato sera.

Milan, Pioli osserva i portieri: chi al posto dell'infortunato Maignan?
Guarda la gallery
Milan, Pioli osserva i portieri: chi al posto dell'infortunato Maignan?

A caccia del guizzo

L’ex mediano del Brescia le ha giocate tutte fino ad ora, con minutaggi diversi, tranne la prima in campionato contro l’Udinese per infortunio. Il suo recupero è importantissimo per il Milan perché a centrocampo servirà la sua energia per ritrovare il successo in campionato dopo il ko interno contro il Napoli. I rossoneri hanno 14 punti dopo 7 partite e non hanno intenzione di lasciarne altri per strada. Serviranno anche i gol dei mediani per superare alcune difficoltà, come ha già fatto Bennacer nella trasferta di Bergamo contro l’Atalanta. Per Tonali invece la rete non è ancora arrivata in queste prime sette giornate. Sandro va ancora a caccia del primo squillo, ma ci sta provando con insistenza. È uno dei giocatori che tira di più anche se fino ad ora i tentativi sono andati a vuoto. La casellina dei gol è ancora vuota rispetto all’anno scorso quando alla settima giornata di serie A aveva già timbrato due volte. Le reti Tonali le aveva siglate contro il Cagliari su punizione, alla seconda giornata, e proprio alla settima contro l’Atalanta. Stavolta è ancora a secco e vuole provare a sbloccarsi prima possibile. Con l’assenza di Franck Kessie, che tanti gol aveva segnato da rigore, al Milan mancano un po' di marcature dei centrocampisti, e Tonali sta lavorando tanto a Milanello per essere più efficace in area di rigore avversaria. D’altronde Pioli sul finire della passata annata aveva cominciato a proporre un Tonali in versione mezz’ala, con inserimenti chirurgici ed efficaci, infatti le vittorie decisive contro Lazio e Verona furono attribuite proprio alla posizione più offensiva del classe 2000 rossonero.

Dida: "Maignan tra i top portieri del mondo"
Guarda il video
Dida: "Maignan tra i top portieri del mondo"

Compito principale

Il gol naturalmente sarebbe un valore aggiunto al lavoro di Tonali, che come compito principale ha sempre quello di bloccare l’avanzata delle formazioni avversarie e cercare di far ripartire la sua. Infatti Tonali è il primo della rosa di Stefano Pioli per chilometri percorsi, ed è un dato che sottolinea la sua importanza nel centrocampo milanista. Un giocatore generoso che si è sempre speso per i colori che indossa. L’allenatore del Milan ha recuperato sia lui che Davide Calabria. Pure il capitano aveva avuto dei problemi al flessore durante la sfida contro il Napoli ma ad Empoli ci sarà regolarmente. Mancheranno invece Theo Hernandez e Mike Maignan, per loro serve ancora tempo per il rientro. Ieri allenamento personalizzato pure per Ante Rebic e Divock Origi che sperano di strappare all’ultimo una convocazione per la trasferta toscana.

Brocchi: "De Ketelaere? C'è bisogno di tempo"
Guarda il video
Brocchi: "De Ketelaere? C'è bisogno di tempo"


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Milan, i migliori video

Commenti