Leao top player d'Europa: con lui è un altro Milan

Tra gol e assist, nel 2022 il portoghese è stato superato solo da De Bruyne e Neymar: tutti i numeri
Leao top player d'Europa: con lui è un altro Milan© Getty Images
3 min
Antonio Vitiello
TagsMilanLeao

MILANO - La convinzione che filtra a Milanello è che il Milan non avrebbe perso contro il Napoli con Rafael Leao in campo. Il portoghese è il giocatore più determinante dei rossoneri e probabilmente dell’intero torneo. L’assenza per squalifica contro gli azzurri ha pesato sul risultato finale, ma ora Rafa è pronto a riprendere da dove aveva lasciato, e nella trasferta toscana questa sera a Empoli vuole essere di nuovo decisivo. L’esterno ex Lilla in appena sei partite di questa stagione ha messo insieme tre gol e tre assist, ma allargando il campo a tutto il 2022 rientra nella cerchia ristretta dei giocatori più decisivi dell’intero panorama europeo. Leao è l'unico giocatore con almeno 10 gol e 10 assist in Serie A nel 2022. Considerando i top 5 campionati europei solamente altri due top player hanno fatto meglio. E si tratta di Kevin De Bruyne del Manchester City con 11 gol e 13 assist e Neymar del Psg con 18 gol e 10 assist. Il milanista ha numeri impressionanti e per questo ha attirato l’attenzione di molti club prestigiosi, tuttavia il Milan lo ha trattenuto perché con lui conta di raggiungere traguardi importanti come il secondo scudetto di fi la e almeno il passaggio agli ottavi di Champions League. Per riuscirci Pioli ha bisogno del suo miglior giocatore.

All-Star Game, Dybala e Osimhen nella possibile squadra della Serie A
Guarda la gallery
All-Star Game, Dybala e Osimhen nella possibile squadra della Serie A

Torna Rebic

La sorpresa della vigilia è il recupero in extremis di Ante Rebic. Il croato rientra nella lista dei convocati dopo aver saltato quattro partite per infortunio alla schiena e dopo aver lavorato quasi esclusivamente a parte. Nelle ultime due sessioni ci sono stati miglioramenti evidenti e così Pioli lo ha convocato per Empoli. Una risorsa in più da sfruttare eventualmente nel finale di partita. In avanti però con l’assenza di Divock Origi e Ibrahimovic, l’unico a poter reggere il peso dell’attacco è Olivier Giroud, che ieri ha compiuto 36 anni. Il francese è in una forma psicofisica invidiabile, non ha saltato nemmeno una partita e va a caccia della sua quarta rete consecutiva. I miglioramenti il Milan se li aspetta anche da Charles De Ketelaere, ancora a quota zero reti. Ed è proprio negli ultimi trenta metri che il belga deve provare ad essere più cattivo, e infatti Pioli sta lavorando su questo fronte.

Milan, sirene dalla Premier per Leao
Guarda il video
Milan, sirene dalla Premier per Leao

Milan, tanti cambi

Le assenze per infortunio si faranno sentire specialmente nelle rotazioni e in una fase della stagione in cui ci saranno tanti impegni ravvicinati, e Pioli andrà ad Empoli senza Maignan, Origi, Theo Hernandez oltre i lungodegenti Ibrahimovic e Florenzi. Sarà il momento dell’esordio dal primo minuto sia per Tatarusanu che per Ballo-Tourè, giocatori utilizzati poco dal tecnico milanista ma che dovranno necessariamente sfoderare prestazioni di livello per non far rimpiangere i titolari. I due potrebbero giocare anche in Champions con il Chelsea e stasera sarà un test generale in vista della grande sfida dello Stamford Bridge. A centrocampo ruoteranno alcuni interpreti e accanto a Sandro Tonali, pienamente ristabilito dopo l’affaticamento muscolare, ci sarà Tommaso Pobega, reduce da due presenze con la maglia della nazionale italiana.

Zanetti: "Leao? Magari gli viene l'influenza"
Guarda il video
Zanetti: "Leao? Magari gli viene l'influenza"


Acquista ora il tuo biglietto! Vivi la partita direttamente allo stadio.

Milan, i migliori video

Commenti