Napoli, per Hysaj distrazione al collaterale mediale. L'agente: "Torna in 7 giorni"

Il terzino è uscito per l'infortunio nella gara con il Cagliari. Giuffredi: "I napoletani penso debbano riconoscere la serietà, la bontà, la professionalità di Elseid. Ancelotti aveva distrutto il ragazzo del punto di vista dell’autostima"
© Getty Images

NAPOLI - La vittoria in Sardegna lascia in eredità al Napoli un altro infortunio. Gli esami strumentali svolti su Elseid Hysaj uscito anzitempo con il Cagliari per un problema al ginocchio hanno rivelato una "distrazione di grado lieve del legamento collaterale mediale del ginocchio destro". Mario Giuffredi, agente dell'albanese, nonché di Di Lorenzo e Mario Rui, tranquillizza a Radio Punto Nuovo i tifosi azzurri sull'infortunio del suo assistito: “Il ragazzo sarà in campo tra massimo 7 giorni, non escludo che possa essere disponibile già col Brescia. I napoletani penso debbano riconoscere la serietà, la bontà, la professionalità di Elseid. Ancelotti aveva distrutto il ragazzo del punto di vista dell’autostima, togliendogli certezze. Il tecnico a Napoli non ha fatto bene, altrimenti non sarebbe stato esonerato. Tanti giocatori sono stati annientati da Ancelotti e rivalutati da Gattuso".

Su Gattuso

"Rino è un allenatore bravo, fa un calcio diverso: è venuto a Napoli in una situazione catastrofica, ma ha fatto un lavoro più che eccellente. Gattuso ha fatto innamorare i ragazzi, che hanno visto in lui un uomo leale e si fanno trascinare. Ancelotti ha allenato sempre squadre di grandissimi campioni, in cui doveva essere un semplice gestore più che un tecnico. Al Napoli devi fare l’allenatore e magari lui non era adeguato. Juric? Deve essere ancora sperimentato in una piazza difficile".

Napoli, allenamento sotto la pioggia
Guarda la gallery
Napoli, allenamento sotto la pioggia

Giuffredi poi si lascia andare a un confronto tra difensori: "Parisi è un grandissimo prospetto, assomiglia molto a Mario Rui. Ho preso lui che gioca in Serie C perché credo che possa arrivare in alto. Lui deve fare un percorso: magari anche due anni di Serie B e poi magari essere pronto per la Serie A. È un classe 2000, ha tutto il tempo". L'agente conclude parlando della sfida di Brescia: "Può essere una squadra un po’ depressa, ma Cellino è bravo a rimettere energie alla squadra perché ha grande esperienza e sa come invogliare i calciatori. Il Napoli troverà sicuramente un Brescia agguerrito. Se porterò un terzino al Napoli? Non ve lo dico. E’ di una squadra con le strisce? Siete fuori strada".

Capolavoro Mertens: il Napoli passa a Cagliari e si avvicina all’Europa
Guarda la gallery
Capolavoro Mertens: il Napoli passa a Cagliari e si avvicina all’Europa

Nel frattempo il Napoli ha diffuso il consueto report d'allenamento, che ha visto Llorente out per influenza e un lavoro personalizzato per Lozano. Per quanto riguarda Koulibaly differenziato in palestra, mentre Milik si è allenato in parte con i compagni.

Il Monaco offre 15 milioni a Mertens
Guarda il video
Il Monaco offre 15 milioni a Mertens

 

Commenti