Lo Monaco: "Napoli, Osimhen ingiudicabile. Che occasione con la Juve"

L'ex dirigente di Catania e Palermo analizza il momento della squadra di Gattuso, soffermandosi sulla situazione del nigeriano e sul big match dell'Allianz contro i bianconeri
Lo Monaco: "Napoli, Osimhen ingiudicabile. Che occasione con la Juve"© LAPRESSE

ROMA - Pietro Lo Monaco, ex dirigente (fra le altre) di Catania e Palermo, è intervenuto nel corso della trasmissione radio "Marte Sport Live", parlando del Napoli: "Mertens oppure Osimhen? Direi che con Mertens ci sono ingranaggi più collaudati, la qualità tecnica è importante. Quindi sceglierei lui contro la Juve. Differenze tra Simy e Osimhen? Il secondo ha avuto un'annata abbastanza disgraziata. Pur avendo la stessa morfologia sono giocatori totalmente diversi. Osimhen ha bisogno di spazio, Simy è più un centrale d'area. Osimhen va aspettato fino a quando potrà giocare a tempo pieno, per adesso è ingiudicabile".

Napoli, il consiglio di Calaiò: "Serve un ex in società"

Napoli, Gattuso recupera Demme per il match con la Juve

Lo Monaco: "Napoli, grande occasione contro la Juve"

Lo Monaco analizza la prossima partita degli azzurri, all'Allianz di Torino contro la Juve: "Il Napoli ha una grande occasione per poter fare l'intera posta a Torino,approfittando di questo momento della Juventus che non mi pare esprima granché in fatto di gioco. Anche la partita contro il Crotone dà fiducia. Passi dal 3-1 al 3-3 e quindi tutti avranno imparato la lezione. Se il Napoli la portasse in classifica andrebbe addirittura terzo in classifica, addirittura con la possibilità di puntare al secondo posto. Con buona pace dei detrattori di Gattuso. Quando le cose non vanno per il verso giusto c'è sempre chi giudica", conclude il dirigente.

Corriere dello Sport in abbonamento

Insieme per passione, scegli come

Abbonati all'edizione digitale del giornale. Partite, storie, approfondimenti, interviste, commenti, rubriche, classifiche, tabellini, formazioni, anteprime.

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti