Napoli, Spalletti aspetta Fabian in regia: Lobotka e Zielinski le alternative

I partenopei non faranno spese pazze e dovranno trovare in casa il sostituto di Demme, infortunatosi contro la Pro Vercelli
Napoli, Spalletti aspetta Fabian in regia: Lobotka e Zielinski le alternative© Getty Images
Tagsnapoli

Comunque vada, a prescindere dall'ipotesi dell'intervento, Demme starà fermo fino alla seconda sosta di ottobre o poco più. Sette partite e magari anche dieci, si vedrà: ma il Napoli, per il momento, ha escluso la possibilità d'intervenire sul mercato e di acquistare un alter ego, e anzi ha rimandato la valutazione al ritiro di Castel di Sangro. Fatto sta che Diego il tedesco è l'unico regista puro della rosa di Spalletti, un giocatore fondamentale nei suoi piani tattici, e non è un caso che dopo l'infortunio il signor Luciano sia parso pensieroso in merito al presente e al futuro. Del resto, lui ha detto e ripetuto che l'obiettivo è quello di lottare per i primi quattro posti e che per riuscire a tenere botta su tutti i fronti - tanto per citarlo testualmente - il Napoli deve restare forte.

Napoli, testata vincente di Osimhen: Pro-Vercelli ko!
Guarda la gallery
Napoli, testata vincente di Osimhen: Pro-Vercelli ko!

Napoli, il rinforzo è in casa: non si compra senza vendere

Spera insomma di non dover salutare nessuno, certo, o quantomeno se proprio necessario di vedersi recapitare rimpiazzi all'altezza. In ogni caso, allo stato l'infortunato Demme sarà sostituito in casa: con Lobotka e Fabian Ruiz e in ultima analisi con Zielinski. Già, ma Fabian è sul mercato: "Se la squadra rimane così com'è sarò quello più felice", ha detto l'allenatore sabato. Ora più che mai. E allora, la decisione. Istantanea alla luce delle esigenze di bilancio mai nascoste da De Laurentiis (contenere i costi e abbattere il monte ingaggi): il Napoli non prevede di acquistare un uomo che possa garantire le medesime caratteristiche e il lavoro di Demme, nel periodo in cui il regista sarà costretto a guardare dai box. Punto. Le cose stanno così: se non si vende non si compra, la regola è chiarissima, ma in questo caso una delle possibili partenze potrebbero riguardare proprio il reparto centrale: ovvero, Fabian. Per il momento, comunque, a garanzia degli equilibri esistenti c'è la totale assenza di offerte all'altezza delle pretese del club: il Barça è molto interessato a Ruiz, tanto per fare un esempio pratico, ma i 2 miliardi di debiti accumulati sono un ostacolo enorme e le mani restano legate. Stop. Le strategie del Napoli, dicevamo: di recente il ds Giuntoli ha chiesto info all'Inter sulla situazione di Vecino, elemento gradito a Spalletti, ma il giocatore non è sul mercato. E ancora: i prediletti Koopmeiners dell'AZ e Zakaria del Gladbach costano 20 milioni e dunque sono proibitivi senza la cessione di Fabian, e così il club ha deciso di riflettere e di rivalutare la situazione del centrocampo nel corso o alla fi ne del ritiro di Castel di Sangro. A Ferragosto: a una settimana dall'inizio del campionato. 

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio

De Laurentiis osserva l'ultimo allenamento del Napoli a Dimaro
Guarda il video
De Laurentiis osserva l'ultimo allenamento del Napoli a Dimaro

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti