Napoli, Insigne e Mario Rui: si decide oggi. C’è il nulla osta per Ospina e Osimhen

Il governo inglese ha modificato la normativa anti-Covid evitando ai due una lunga quarantena
Napoli, Insigne e Mario Rui: si decide oggi. C’è il nulla osta per Ospina e Osimhen© FOTO MOSCA

NAPOLI - Insigne sì oppure no è il grande dubbio della vigilia ma ce ne sono altre, di incertezze, che Spalletti trascinerà con sé fino a domani sera, giorno del debutto europeo del Napoli sul campo del Leicester. Il capitano sta meglio, anche se la sua presenza non è ancora certa. Sarà decisivo il provino di oggi. Per fortuna dell'allenatore si sono dissolti i timori su Ospina e Osimhen: entrambi saranno disponibili per la prima in Europa League grazie all'intervento della Uefa e alle sollecitazioni di De Laurentiis rispetto alle stringenti misure restrittive previste nel Regno Unito per chi rientra da viaggi internazionali da zone considerate a rischio. Un bel sospiro di sollievo. 

Fotografie e baci ai tifosi: l'esultanza di Koulibaly
Guarda la gallery
Fotografie e baci ai tifosi: l'esultanza di Koulibaly

OK BRITISH - La tematica, in Inghilterra, era attuale da tempo, rientrava in un piano di allentamento globale pensato in vista dell'inverno coi dati sul contagio ormai in netto miglioramento. Ospina e Osimhen potranno raggiungere il Regno Unito grazie ad una modifica dell'attuale legge in termini di misure restrittive per chi è stato in zone considerate a rischio. Il termine di dieci giorni per la quarantena non dovrà più essere rispettato e dunque Spalletti sarà libero di schierare Ospina tra i pali e Osimhen al centro dell'attacco. Entrambi avevano risposto alla chiamata della propria Nazionale e sono rientrati solo alla fine della scorsa settimana. Il rischio era di dovervi rinunciare a causa della lunga quarantena che avrebbero dovuto rispettare. Non ce ne sarà più bisogno. Fondamentale, in tal senso, la diplomazia della Uefa ma anche le continue e puntuali sollecitazioni da parte di De Laurentiis, sempre a contatto coi vertici del calcio europeo. 

INSIGNE E MARIO RUI - Il capitano del Napoli ha svolto terapie e lavoro in palestra ieri mattina, la sua presenza col Leicester resta in dubbio. Decisivo sarà il provino di oggi. Insigne si era infortunato alla fine della partita con la Juventus, aveva lasciato il campo per un trauma contusivo al ginocchio destro. Nulla di grave. Spalletti è in attesa. In palestra, con Insigne, hanno lavorato anche Meret e Mario Rui, quest'ultimo - come Insigne - in dubbio per la trasferta di Leicester dopo la distorsione alla caviglia sinistra rimediata contro la Juventus. Anche per il terzino sinistro, che è appena diventato papà (di una bambina) per la terza volta, sarà decisivo il provino.

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti