Christillin: "Napoli, complimenti per la rimonta col Leicester"

Il membro del comitato esecutivo UEFA: "Le dichiarazioni di De Laurentiis? Vuole pensare in grande"
Christillin: "Napoli, complimenti per la rimonta col Leicester"© EPA

NAPOLI - "Nuove competizioni hanno ricevuto una rinfrescata? Sicuramente sì, perché comunque è stato allargato parecchio lo spettro delle squadre partecipanti e coinvolte anche di più nell'attività UEFA in generale. Anche se comunque, attraverso i programmi di solidarietà, la UEFA dà proventi a squadre non partecipanti e a nazioni minori. Lo scopo dell'UEFA è promuovere il calcio dove ci sono meno risorse e meno possibilità. La missione principale è questa". A Radio Marte è intervenuta Evelina Christillin, membro del comitato esecutivo UEFA: "La settimana prossima abbiamo un comitato esecutivo in Moldavia per parlare della distribuzione delle risorse, proprio per dare la massima importanza a paesi dove ancora il calcio è piuttosto indietro". Christillin si complimenta con gli azzurri di Spalletti: "Voglio fare i complimenti al Napoli per la strepitosa rimonta di ieri. Leggevo la rassegna stampa dell'UEFA e purtroppo ci sono stati disordini. Io ho assistito live a quanto avvenne alla finale degli Europei, ho visto cose che non avrei voluto vedere. Dichiarazioni De Laurentiis? Vuole pensare in grande. Sulla questione, posso dire che gli Europei sono stati un grande successo: organizzare un torneo del genere in 12 Paesi con il COVID-19 richiedeva professionalità. Tutte le cose possono essere esaminate ma sulla vicenda Super League non ne parlo più, ora la questione è nelle mani dei tribunali. Chi sta da una parte e chi dall'altra attenderà cosa diranno le corti. Ora siamo fermi alla Commissione del Lussemburgo per l'accusa di abuso di posizione dominante e poi andremo avanti. Quando le cose passano in mano ai tribunali l'unica cosa saggia è stare zitti".

Osimhen show, che doppietta nel 2-2 tra Leicester e Napoli!
Guarda la gallery
Osimhen show, che doppietta nel 2-2 tra Leicester e Napoli!

Mondiale ogni due anni

Sul Mondiale ogni due anni, questo il pensiero di Christillin: "Proposta lanciata dall'Arabia Saudita all'ultimo congresso FIFA del 19 maggio scorso. Sullo studio di fattibilità c'è stato un voto unanime, sull'effettiva possibilità abbiamo visto l'affollamento eccessivo del calendario, con le partite in Sudamerica e gli argentini fermati in Brasile. Il calendario è troppo affollato, si sono espressi in tal senso sia FIFPro che leghe attraverso Tebas. Chiaramente anche Europa e Sudamerica non sono favorevoli, si giocherebbe troppo. Altre confederazioni giocano meno e quindi sono favorevoli. Ceferin ha chiesto un incontro diretto con la FIFA. C'è tanta roba, ora avremo anche la Nations League: non è pensabile di far giocare così tanto e così spesso. Peraltro non siamo ancora usciti dal COVID-19. Finché non ci sarà un'intesa comune sull'abbattimento dei costi in questo sistema calcio che sta scoppiando, non sarà aumentando a dismisura i ricavi a risolvere il problema. Ora c'è stata questa grossa riunione con gli stakeholders e dovrebbe esserci una decisione comune. La legislazione europea non consente dei Salary Cap ma bisogna trovare un modo. Juventus? Hanno fatto un aumento di capitale. Faccio gli auguri a tutte le squadre italiane, anche la Roma ieri ha fatto benissimo. Cerchiamo di andare avanti per non far crollare il sistema calcio".

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti