Pavarese "Osimhen? Spero che il Newcastle non chiami il Napoli"

Il dirigente: "Ha trovato convinzione nei suoi mezzi e che farà parlare di sé nei prossimi anni"
Pavarese "Osimhen? Spero che il Newcastle non chiami il Napoli"© LAPRESSE

NAPOLI - "Spalletti ha dato certe caratteristiche di gioco ma anche senso di appartenenza alla squadra, voglia e determinazione di credere in sé stessi perché certi risultati non arrivano per caso". Lo ha dichiarato, a Radio Marte, il dirigente Luigi Pavarese: "Lui è riuscito a far resettare alla squadra quanto è accaduto nel finale di scorsa stagione e dare a tutti un'identità. Soprattutto grazie all'innesto di Anguissa, che ha riportato un po' tutti al proprio ruolo e ha rielevato a giocatore di alto livello anche di Fabian Ruiz, che si sta prepotentemente riproponendo per la Nazionale spagnola. Sta tornando ai livelli di quando giocava con l'Under 21 della Roja".

Insigne a San Siro: occhiolino e risate con Mancini
Guarda la gallery
Insigne a San Siro: occhiolino e risate con Mancini

Col Torino insidie dietro l'angolo

"Juric merita una grande squadra, sono sicuro che porterà il Torino a ridosso delle sette sorelle - prosegue Pavarese - Le insidie sono sempre dietro l'angolo ma il Napoli ha dimostrato di crearsi spazi decisivi anche con difese bloccate. Osimhen mi ricorda un mix tra Careca e Asprilla. Lui detta i tempi del pressing ed è lui che comincia a creare i primi grattacapi. Questa è la grande forza di questo ragazzo, che ha trovato convinzione nei suoi mezzi e che farà parlare di sé nei prossimi anni. Speriamo che il Newcastle non venga a bussare alla porta di De Laurentiis", ha concluso.

Corriere dello Sport in Offerta!

Ripartono le coppe europee

Abbonati all'edizione digitale con un maxi-sconto del 56%!

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti