Napoli, Aronica: "Coppa Italia? Obiettivo di fondamentale importanza"

Parla l'ex difensore azzurro: "La mano di Spalletti si vede e la fase difensiva è gagliarda, accorta e aggressiva"
Napoli, Aronica: "Coppa Italia? Obiettivo di fondamentale importanza"© FOTO MOSCA

NAPOLI -Salvatore Aronica, ex difensore del Napoli, ha parlato ai microfoni di Radio Marte. Ecco cosa ha detto: "Quando fui eletto miglior difensore della prima parte di Champions? I giudici forse avevano bevuto quella volta! Sicuramente quel Napoli lì non poteva essere battuto dal COVID-19 come purtroppo è avvenuto in questi anni. La difesa attuale del Napoli resta la migliore? Chiaramente c'è tanto da parte del tecnico, sia per il lavoro effettuato sul campo sia per autostima. Rrahmani e Juan Jesus stanno facendo bene, questo vuol dire che l'allenatore ha lavorato nel migliore dei modi anche nella testa dei ragazzi. La fase difensiva è accorta, gagliarda e aggressiva. Perché Ospina è riuscito a soppiantare il talento di Meret? Anche se Meret ha molto talento, Ospina ha più abilità a iniziare l'azione e a muovere la palla e far ripartire l'azione dal basso. Spalletti ha seguito bene l'andamento, Ospina ha avuto un rendimento costante quindi il suo aspetto tecnico è fondamentale. Avrà anche grande personalità e spirito di amalgama del gruppo, Meret invece lo vedo un po' un ragazzo introverso e silenzioso. L'intervento su Drogba? Uno degli interventi più belli che io abbia mai compiuto. L'orgoglio e la voglia ci portò a calcare palcoscenici importanti. Coppa Italia? Obiettivo di fondamentale importanza".

Petagna, acrobazia da tre punti. Il Napoli è ok, Insigne è ko
Guarda la gallery
Petagna, acrobazia da tre punti. Il Napoli è ok, Insigne è ko

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti