Insigne, svelata la frase per Napoli dopo il gol: è una critica al club

Prime parole del capitano azzurro dopo il mancato rinnovo e l’accordo con il Toronto: che cosa ha detto in diretta tv
Insigne, svelata la frase per Napoli dopo il gol: è una critica al club© FOTO MOSCA
3 min
TagsInsigne

NAPOLI - Lorenzo non ha mai parlato da quando è diventato un giocatore del Toronto, nulla se non un videomessaggio spedito ai suoi nuovi tifosi, e così ieri, dopo aver agganciato nientemeno che Diego Armando Maradona a quota 115 gol tra campionato e coppe con il Napoli, impresa riuscita finora soltanto ad Hamsik e a Mertens, ha spedito un tele-messaggio in diretta televisiva al popolo azzurro, alla squadra, alla maglia e ai posteri toccandosi più volte lo stemma, la grande N che guarda caso campeggia proprio all'altezza del cuore: «Non è colpa mia, ti amerò per sempre». Sì, Insigne ha voluto cominciare a dire qualcosa di neanche troppo criptico sulla questione del mancato rinnovo e dunque sulla scelta di stravolgere la sua vita di uomo e di calciatore a 7.265 chilometri di distanza e 9 ore di volo. Lontano, davvero un bel po', ma come ha insegnato la recente storia tra il capitano e il club: si può essere anche più distanti nella stessa città.

Napoli, goleada alla Salernitana: Insigne raggiunge Maradona
Guarda la gallery
Napoli, goleada alla Salernitana: Insigne raggiunge Maradona

Napoli, Insigne come Higuain: la frase in diretta tv

E allora, il traguardo e il messaggio di Insigne: il primo raggiunto su rigore, una delle specialità delle celeste casa maradoniana, all'ottavo minuto del secondo tempo del derby con la Salernitana; e il secondo lanciato pochi secondi più tardi guardando dritto una telecamera, dopo aver agganciato il Diego al terzo posto dei cannonieri storici del club in tutte le competizioni. A tu per tu con Napoli, con la gente: «Non è colpa mia, ti amerò per sempre». La prima parte del discorso non si coglie chiaramente perché lui è di spalle, ma la versione chiarita dall'entourage è questa. E riguarda l'addio non soltanto annunciato ma anche certificato dalla firma sul contratto quadriennale con il Toronto FC: in primis Lorenzo non si ritiene responsabile della separazione, no, e considerando che le parti coinvolte nella storia del rinnovo mancato sono due, il giocatore e il club, il resto va da sé; e ancora: l'amore resta. Tempo fa, e per la precisione il 5 aprile 2017, Higuain segnò l'1-0 per la Juve in Coppa Italia al fu San Paolo con il Napoli e poi indicò De Laurentiis in tribuna urlando: «Es tu culpa», è colpa tua, riferendosi al caso-caos della sua scelta di andare alla Juventus nell'estate precedente. Le situazioni e i personaggi sono del tutto differenti, per carità, ma l'episodio non passa inosservato. 

Tutti gli approfondimenti sull’edizione del Corriere dello Sport – Stadio

Pagelle Napoli: top e flop in campo contro la Salernitana
Guarda la gallery
Pagelle Napoli: top e flop in campo contro la Salernitana

Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti