Napoli, ancora un rigore sbagliato da Insigne: vicino il record negativo

L'attaccante degli azzurri ha commesso quattro errori dal dischetto nel corso di questo campionato
Napoli, ancora un rigore sbagliato da Insigne: vicino il record negativo© LAPRESSE
TagsnapoliInsigne

Lorenzo Insigne non ha festeggiato nel migliore dei modi la sua 350esima partita da titolare con il Napoli in tutte le competizioni: l'attaccante di Frattamaggiore, che al termine della stagione saluterà il club azzurro per trasferirsi nel campionato canadese, si è fatto parare nella ripresa della sfida contro il Torino un calcio di rigore da Berisha.

Insigne sbaglia, Fabian Ruiz segna: il Napoli piega il Torino
Guarda la gallery
Insigne sbaglia, Fabian Ruiz segna: il Napoli piega il Torino

Insigne: quattro rigori sbagliati, vicino il record negativo

Insigne ha commesso quattro errori dal dischetto nel corso di questo campionato: da quando Opta raccoglie il dato (dal 2005/06) solo Paulo Barreto (5 errori nel 2009/10) e Francesco Totti (5 nel 2006/07) hanno sbagliato più tiri dagli undici metri in una singola stagione di Serie A. L'errore del capitano azzurro è stato poi cancellato dal gol di Fabian Ruiz, che ha permesso al Napoli di battere il Torino e di primeggiare in una speciale classifica: gli uomini di Spalletti hanno guadagnato 40 punti in trasferta in questo campionato, nessuna squadra di Serie A ha fatto meglio finora.

Rigore Insigne, Spalletti difende il capitano

"Si è preso una responsabilità che altri non si sarebbero presi - le parole di Spalletti a difesa di Insigne -. Deve vivere serenamente la scelta di andare a Toronto. Non è facile per noi perdere un giocatore di tale livello, ha dimostrato il suo talento come uomo e giocatore e può girare a testa alta in qualsiasi campo".

Berisha: "Avevamo studiato i rigori di Insigne"
Guarda il video
Berisha: "Avevamo studiato i rigori di Insigne"

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti