De Napoli: "Napoli, rimpianto Scudetto: è mancata la personalità"

L'ex centrocampista: "Peccato, è stato fatto un buon lavoro, dalla squadra e da Spalletti"
De Napoli: "Napoli, rimpianto Scudetto: è mancata la personalità"© FOTO MOSCA

NAPOLI - “Il primo scudetto non si scorda mai. Le emozioni sono enormi, il ricordo del primo scudetto è bellissimo, la prima cosa è che eravamo tutti del Sud, un gruppo affiatato di tanti meridionali: da Di Fusco a Bruscolotti, Ferrara, Volpecina, Muro, Caffarelli, Filardi. E ancora Puzone, Romano, Carnevale, Giordano, Celestini. E poi c’era Diego, ovviamente, il nostro Capitano, il nostro leader". L’ex centrocampista del Napoli, Nando De Napoli, è intervenuto a Vikonos Web Radio/Tv: "Ma non c’era solo Maradona - prosegue De Napoli - e penso a Bagni e Garella, Ferrario, gli stessi Bruscolotti e Giordano: quando le cose andavano male erano loro a prendere noi giovani per mano e a correggere ciò che non andava. Ecco, questo è mancato al Napoli: i leader veri. Leader come abbiamo scoperto sia Mertens, ma il solo Dries non basta". Sull'attuale campionato, De Napoli parla così: "Peccato, ho molto rimpianto per quest’anno, è stato fatto un buon lavoro, dalla squadra e da Spalletti, ma è mancata personalità nel momento decisivo. Spero che il prossimo anno De Laurentiis completi la rosa con elementi in grado di colmare questa lacuna”.

Insigne sbaglia, Fabian Ruiz segna: il Napoli piega il Torino
Guarda la gallery
Insigne sbaglia, Fabian Ruiz segna: il Napoli piega il Torino

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti