Incocciati: "Napoli, bene la Champions. Ma resta il rammarico"

L'ex attaccante: "Alla lunga i ko con Empoli e Spezia si sono rivelati determinanti, nove punti regalati sono troppi"
Incocciati: "Napoli, bene la Champions. Ma resta il rammarico"© LAPRESSE

NAPOLI - “Va bene la Champions, ma il rammarico resta, c’è stato un momento in cui si pensava che il Napoli avesse la possibilità di vincere. Dopo Bergamo, ad esempio. Il calendario sembrava abbordabile, con partite che sulla carta apparivano semplici ed invece tutti sappiamo com’è andata". L’ex attaccante di Napoli e Milan, Beppe Incocciati, è intervenuto a Vikonos Web Radio/Tv: "Alla lunga i ko con Empoli e Spezia si sono rivelati determinanti, nove punti regalati sono troppi. Peccato, questo è l’aspetto su cui bisogna lavorare molto, sulla gestione di partite determinanti: il Napoli doveva ad un certo punto avere quel quid in più ed invece è venuto meno, il rammarico è questo. Un voto alla stagione? Si sono qualificati in Champions, quindi 7.5 ma ad un certo punto si era sul 9". Sulla corsa Scudetto Incocciati si esprime così: "Chi vince lo scudetto? Il Milan a questo punto dopo aver superato il Verona è favorito, prepotentemente. l’Inter deve fare sei punti e poi si vedrà, certo l’incontro con l’Atalanta per il Milan nasconde insidie, ma l’Atalanta non è così incontrastabile come gli anni scorsi". E pure la lotta salvezza è tutta da scrivere: "Anche in coda è piena bagarre, si sono risvegliate squadre inaspettate, Salernitana in primis, anche il Venezia può sperare in un miracolo. Di sicuro ci sarà incertezza fino all’ultima giornata”.

Maradona, a Scampia una statua con il suo piede sinistro
Guarda la gallery
Maradona, a Scampia una statua con il suo piede sinistro

Corriere dello Sport - Stadio

Abbonati all'edizione digitale del Corriere dello Sport!

Scegli l'abbonamento su misura per te

Sempre con te, come vuoi

Edizione digitale
Edizione digitale

Commenti