Udinese, Carnevale sulla stagione del Napoli: "Mi ha deluso"

L'ex attaccante azzurro ricorda anche la Coppa Uefa del 1989 e dà fiducia a Spalletti: "Giusto continuare con Luciano"
Udinese, Carnevale sulla stagione del Napoli: "Mi ha deluso"© Instagram @andrea.carnevale_official_7
4 min
TagsCarnevalenapoliSpalletti

NAPOLI - Andrea Carnevale, dirigente e capo scouting dell’Udinese, fa un bilancio sulla stagione del Napoli, sottolineando la delusione per uno scudetto sfuggito al fotofinish: "Quest’anno puntavo tutto sul Napoli perché ho visto una squadra fortissima, ma alla fine del campionato mi ha un po' deluso", dichiara l'ex attaccante partenopeo, intervenuto a Radio Marte. "Non so cosa sia successo, ma quando perdi tanti punti con piccole squadre, poi inevitabilmente perdi lo scudetto. È stato un peccato perchè l’occasione era ghiotta per una squadra troppo superiore. Credo sia giusto andare avanti con Spalletti e dare fiducia alla squadra e alla società".

Napoli, De Laurentiis e Spalletti presentano il ritiro estivo
Guarda la gallery
Napoli, De Laurentiis e Spalletti presentano il ritiro estivo

Carnevale ricorda il successo del Napoli nella Coppa Uefa del 1989

Tra i tanti temi affrontati, Carnevale ricorda soprattutto la Coppa Uefa vinta dal Napoli nel 1989 ai danni dello Stoccarda: “Come dimenticare quando 33 anni fa vincemmo quella coppa Europea. La cornice a Stoccarda era straordinaria: una curva era targata napoletana e questo ci diede una carica immensa. Poi, appena tornati a Napoli, vedemmo tifosi ovunque. Ci mettemmo un’ora e mezza per arrivare dall’aeroporto a Fuorigrotta. La nostra coppa Uefa è la Champions League di oggi".

Napoli: festa d'addio per Insigne

Insigne, giro di campo di saluti con i figli e ovazione dei tifosi al Maradona
Guarda la gallery
Insigne, giro di campo di saluti con i figli e ovazione dei tifosi al Maradona

Carnevale, il rapporto tra Napoli e Udinese e lo scouting

Carnevali applaude anche il nuovo acquisto partenopeo, il fantasista Khvicha Kvaratskhelia. Per l'ex attaccante del Napoli anni '80 il 22enne georgiano "è molto bravo, ha avuto un grave infortunio, ma nell’ultimo anno ha recuperato ed è tornato ai livelli di 2 anni fa. Ha un buon dribbling, buona velocità, è bravo". Sul rapporto tra De Laurentiis e Pozzo assicura che il legame tra i due "è sempre di grande amicizia e professionalità. Poi, alcuni giocatori sono arrivati anche a Napoli". Non mancano gli elogi a due suoi giocatori, Deulofeu e Udogie, e al loro di scouting svolto finora dal club friulano. Lo spagnolo, secondo Carnevale, "è un fuoriclasse, è abbastanza richiesto anche perché si era fatto male un anno e mezzo fa, ma quest’anno ha recuperato disputando un campionato straordinario. Spero resti a Udine. Sono felice e orgoglioso della nostra rete scouting perché riusciamo a prendere giocatori sconosciuti e venderli alle grandi società. Deulofeu può giocare al Milan, al Napoli, all’Inter. Questo per dire che è un campione e se arriverà a Napoli, farà la differenza anche a Napoli. Ha grande personalità, una professionalità unica, è serio per cui è un grande professionista. Su Udogie, che lo scorso anno ha disputato sette spezzoni di gara al Verona, Carnevale è felice delle qualità che il ragazzo ha dimostrato di possedere e della sua ottima stagione a Udine: "Ci abbiamo visto bene, è diventato un giocatore fortissimo e arriverà a grandi livelli. Lo terremo, non c’è dubbio". Sull'ultima gara di campionato, in programma domenica sera a Salerno, Carnevale avverte i padroni di casa che si giocano la permanenza in A con il Cagliari: "Salernitana-Udinese? Le ultime partite non sono andate bene, mi auguro di chiudere bene a Salerno”.

Serie A, le designazioni arbitrali per l'ultima giornata

Napoli, Rocco Hunt canta con Lorenzo Insigne
Guarda il video
Napoli, Rocco Hunt canta con Lorenzo Insigne

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti