Grava: "Il nuovo Napoli ha smentito gli scettici"

Intervenuto a 'Radio Kiss Kiss' il responsabile del settore giovanile degli azzurri ha parlato dell'ottimo momento della squadra di Spalletti, prima insieme all'Atalanta dopo il successo in casa del Milan
Grava: "Il nuovo Napoli ha smentito gli scettici"© FOTO MOSCA
3 min
TagsKoulibalyKim

Durante le sei stagioni disputate in Serie A da Gianluca Grava con la maglia del Napoli, gli azzurri non sono mai riusciti a espgunare il campo del Milan. Sarà anche per questo, oltre ovviamente per il suo ruolo attuale di responsabile del settore giovanile del club azzurro, che l’ex capitano del Napoli ha commentato con entusiasmo l’impresa compiuta dalla squadra di Spalletti in casa dei campioni d’Italia.

Grava esalta il nuovo Napoli

Intervenuto a Radio 'Kiss Kiss Napoli' Grava si è soffermato sullo scetticismo che si registrava attorno alla squadra in estate a causa delle tante partenze illustri: "In estate c’era molta titubanza sul Napoli, era andato via Koulibaly che è stata sicuramente una grande perdita, ma nel calcio contano i fatti e Kim, come gli altri giocatori arrivati, sta dimostrando di essere all’altezza. In questa squadra, ma anche nella società, vedo un grande spirito di sacrificio e un atteggiamento combattivo. Prendete l'esultanza di Kim per il salvataggio, è stata bellissima, come se avesse segnato".

Napoli, che festa: Milan ko con Politano e Simeone
Guarda la gallery
Napoli, che festa: Milan ko con Politano e Simeone

"Mi rivedo in Di Lorenzo e Mario Rui"

Grava ha poi citato i due esterni difensivi come simboli della grinta, ma anche della qualità, espressa dal Napoli in questo primo scorcio di stagione: "Mi rivedo in Mario Rui, è spigoloso e cattivo, è sempre quello che difende i compagni e ci metto tanto cuore. Questo gli fa tanto onore. Di Lorenzo si è formato in C e in D, come accaduto a me che ho fatto una carriera a piccoli passi".

Napoli, il "motto" di Grava

Infine c'è spazio per il "motto" tramesso ai ragazzi delle giovanili: "Io sono orgoglioso di aver fatto parte del percorso del Napoli partendo dalla Serie C. Per strada la gente mi ricorda ancora oggi. Ai ragazzi dico sempre che bisogna entrare in campo e mordere, poi al 90' si vedrà chi è stato più bravo. 'O la palla o l’avversario, una delle due non deve passare' è la cosa che dico sempre ai nostri ragazzi”.

Napoli, la pazza festa negli spogliatoi di San Siro!
Guarda il video
Napoli, la pazza festa negli spogliatoi di San Siro!


Iscriviti al Fantacampionato del Corriere dello Sport: Mister Calcio CUP

Abbonati al Corriere dello Sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti