Simeone, gol anche per il Qatar: vuole convincere Scaloni

Sana la sfida in casa Napoli con l’amico Raspadori: altra competizione che piace a Spalletti
Simeone, gol anche per il Qatar: vuole convincere Scaloni© FOTO MOSCA
3 min
Fabio Mandarini

NAPOLI- Jack c'è. È arrivato ieri insieme con gli altri della banda azzurra. Sì, Raspadori è tornato bello carico dalla Nazionale e va benissimo così, ad maiora, però da queste parti c'è un altro uomo appassionato di gol che da Napoli, ahilui, non s'è mai mosso: Simeone, certo. Il Cholito che avrebbe voluto la Seleccion, l'Argentina, e che invece s'è goduto una pizza a Ischia approfittando del weekend libero: un piccolo premio di consolazione - molto piccolo -, ma la rincorsa al Mondiale non è ancora finita e certe scene arrivano anche a Baires e a Santa Fe. A casa Scaloni: tipo il golazo con il Milan a San Siro. Già, non c'è altro da fare se non continuare a insistere alla sua maniera e poi segnare: magari già sabato con il Torino. Magari, chissà.

Napoli, che festa: Milan ko con Politano e Simeone
Guarda la gallery
Napoli, che festa: Milan ko con Politano e Simeone

La doppia missione di Simeone

E allora, la doppia missione di Gio: fare centro con il Napoli, a prescindere dal rientro ormai vicino di Osimhen e dalla verve di Raspadori, e fare breccia nella lista dei convocati argentini per il Qatar. Passo dopo passo. Il primo, dicevamo, è in programma sabato alle 15 al Maradona: arriva il Toro e Simeone è il candidato numero uno a recitare da centravanti nel tridente che Spalletti provvederà a infiocchettare con cura dal primo minuto. Sia chiaro: il testa a testa con Jack è ormai una costante, ed è anche una bella sfida tra amici che stuzzica e stimola entrambi per la gioia dell'allenatore, però il Cholito è reduce sia dalla giocata di San Siro prima della sosta, un gol decisivo voluto e costruito insieme con Mario Rui, sia dal periodo di allenamenti in sede. Senza Nazionale, senza partite.

Tattica e tradizione

Anche Raspadori si è regolarmente allenato con l'Italia, per carità, ma ad arricchire il carnet delle sue fatiche ci sono due partite di Nations: venerdì con l'Inghilterra e lunedì con l'Ungheria in trasferta. Poi, ha viaggiato e a Castel Volturno s'è presentato ieri: ecco perché la candidatura di Simeone dall'inizio è fortissima. Lui più del compagno, questa volta, in quella che ormai sembra quasi un'alternanza sistematica da quando Osi è costretto a guardare: Jack con lo Spezia e Gio con i Rangers; Jack con il Milan e sabato, beh, si vedrà. Ma l'idea c'è, resta: il Cholito che duella con i francobolli granata; che attacca la profondità e una linea difensiva sempre piuttosto alta. E per finire, se vogliamo, il Torino è la seconda squadra della sua personale classifica del gol: ne ha segnati 8 alla Lazio e 6 al Toro e alla Juve. Tradizione niente male.

Lozano ha il mal di pancia, il Napoli fissa il prezzo
Guarda il video
Lozano ha il mal di pancia, il Napoli fissa il prezzo


Commenti