Napoli-Eintracht, tensione tra tifosi: lancio di razzi e bottiglie

Tanti i supporters arrivati da Francoforte e qualche disordine già nella notte in attesa del ritorno degli ottavi di finale di Champions League
3 min

Tanta preoccupazione a Napoli per la presenza in città di centinaia di tifosi provenienti dalla Germania. Nonostante il divieto di vendita dei biglietti per la gara valida per il ritorno degli ottavi di finale di Champions League, in tantissimi sono arrivati da Francoforte per sostenere l'Eintracht ma col rischio di scontri coi tifosi del Napoli. Anche per questo sui social è arrivato l'appello del capitano Di Lorenzo. I primi tifosi sono arrivati ieri sera a Salerno. La questura di Salerno ha monitorato la situazione, segnalando il tutto anche ai colleghi di Napoli. Una volta arrivati in città, i primi problemi si sono verificati stanotte con alcuni fumogeni lanciati contro i tifosi tedeschi scortati dalla polizia in autobus. Per fortuna nessun ferito. Uno degli alberghi del lungomare, dove soggiornano i supporter tedeschi, è guardato a vista da agenti di polizia. 

Napoli, primi problemi per la presenza dei tedeschi in città

Non solo: in nottata dieci persone travisate e vestite di nero hanno lanciato bottiglie di vetro contro un bar in Piazza Bellini. Da una prima ricostruzione sarebbe emerso che nel gruppo vi fossero diversi ultras della squadra di calcio dell’Eintracht Francoforte. In piazza sono subito intervenuti i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Napoli che ora stanno indagando sull'accaduto. Prime avvisaglie di un mercoledì di sport che rischia, però, di essere macchiato da episodi di violenza. Anche perché non si esclude in giornata l'arrivo di altri tifosi dopo i primi 400 che sono stati già identificati dalle forze dell'ordine.

Tifosi tedeschi in albergo, ma c'è rischio vadano in giro per la città

Massima attenzione per evitare altri disordini. Per questo motivo il dispiegamento di forze dell'ordine sarà imponente. Sono in allerta ben 800 uomini. La Digos di Napoli ha fortemente consigliato alle forze di polizia tedesche e ai supporter dell'Eintracht di rimanere in albergo sul lungomare per evitare contatti. Il punto è che nessun tifoso potrà assistere alla gara dallo stadio per il divieto di vendita dei biglietti e quindi c'è il rischio che i tifosi possano andare in giro per la città da "turisti". La Questura di Napoli, con la collaborazione di tutte le forze dell'ordine, ha predisposto un servizio di ordine pubblico "ad hoc" per la gara, finalizzato a evitare gli scontri coi tifosi azzurri.

Tifosi in viaggio a piedi: la loro giornata

I tifosi dell'Eintracht questa mattina hanno passeggiato sul lungomare scortati dalle forze dell'ordine. Il gruppo di circa 500 tifosi tedeschi si è mosso in corteo dall'hotel Continental, sul Lungomare, dove si era radunato. Il codone di supporters ha raggiunto la Riviera di Chiaia e la Villa comunale partenopea, causando momentanei blocchi del traffico.

Eintracht, centinaia di tifosi invadono Napoli prima della Champions
Guarda il video
Eintracht, centinaia di tifosi invadono Napoli prima della Champions


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Abbonati per continuare a leggere

L'abbonamento Plus+ ti permette di leggere tutti i contenuti del sito senza limiti

Scopri ogni giorno i contenuti esclusivi come Interviste, Commenti, Analisi, le Pagelle e molto altro ancora!

Plus+

€ 5,90 /mese

Scopri l'offerta

Commenti