Parma
0

Parma, Faggiano inibito fino al 12 luglio dopo le proteste col Verona

Il ds ducale paga caro gli insulti e le critiche all'arbitro, al termine della sfida persa contro gli scaligeri

Parma, Faggiano inibito fino al 12 luglio dopo le proteste col Verona
© Getty Images

PARMA - Daniele Faggiano non potrà seguire il suo Parma da dirigente per i prossimi dieci giorni, nè svolgere incarichi federali: è quello che ha deciso il Giudice Sportivo Gerardo Mastandrea dopo aver valutato il comportamento del ds gialloblù a seguito della sfida di Verona. Faggiano risulta essere "inibito a svolgere ogni attività in seno alla Figc, a ricoprire cariche federali e a rappresentare la società nell'ambito federale a tutto il 12 luglio 2020". Seguono le motivazioni del provvedimento: "per essere, al termine della gara, entrato nello spogliatoio dell'arbitro criticando con veemenza il direttore di gara al quale rivolgeva espressioni irrispettose. Rinvia per le valutazioni e l'eventuale seguito di competenza alla Procura Federale in ordine al mancato rispetto delle prescrizioni anti-COVID19 come da protocolli e linee guida federali".

Tutte le notizie di Parma

Per approfondire

Caricamento...

Potrebbero interessarti