Parma, Nicolussi Caviglia: "Cruyff il mio modello"

Il centrocampista in prestito dalla Juve si è presentato in conferenza stampa: "Sono in club di ottimo livello, con umiltù cercherò di conquistarmi il mio spazio"

© Getty Images

PARMA - “La differenza c’è tra Serie B e Serie A, il Parma è un club di ottimo livello fin già dagli allenamenti, c’è molta concorrenza. Mi aspetto di conquistare sempre più la fiducia dei miei compagni e del Mister e cercherò di ritagliarmi con il lavoro quotidiano lo spazio per esprimermi, credo molto nel lavoro sia di gruppo che individuale”. Parola di Hans Nicolussi Caviglia, centrocampista arrivato in prestito dalla Juve, che si è presentato in conferenza stampa. “Sapevo che c’era la possibilità di venire al Parma, era una soluzione nella quale credevo. Il Parma è una delle squadre che sta dimostrando con i fatti di credere nei giovani, una cosa che in Italia non è sempre una regola come invece accade all’estero. Il Parma lo ha dimostrato non solo nella finestra di mercato ma anche in campionato”.

Liverani: "Sono soddisfatto. Ora siamo compatti"
Guarda il video
Liverani: "Sono soddisfatto. Ora siamo compatti"

Sulle parole di Bazzani: “Mi fa piacere che Bazzani, che l’anno scorso era il mio vice-allenatore, abbia detto belle parole per me. Le caratteristiche che mi ha affibbiato credo siano quelle fondamentali per un giocatore moderno, soprattutto avere la cognizione di ciò che succede e capire cosa fare, bisogna sempre andare avanti con umiltà anche quando succedono cose negative: quelle positive poi arrivano, sempre con il lavoro”. Nicolussi Caviglia ha poi rivelato il nome del suo modello: "Crujiff è sempre stato il mio punto di riferimento, l’ho sempre stimato per ciò che ha fatto sia da giocatore che da allenatore, ma anche da pensatore: il calcio moderno trae molto da ciò che lui ha portato con la sua innovazione. Ho imparato a conoscerlo con il tempo, mia sorella vive ad Amsterdam, fa la ballerina lì, andandola a trovare mi sono sempre più appassionato e l’ho preso come punto di riferimento. Ruolo? Ho sempre fatto la mezzala, ma come già successo in Coppa Italia posso anche giocare più avanzato come trequartista, sono un centrocampista dinamico, mi piace creare molto in fase offensiva” ha concluso.

Serie A sempre più giovane: gli Under 20 più impiegati
Guarda la gallery
Serie A sempre più giovane: gli Under 20 più impiegati

Commenti