Corriere dello Sport

Roma

Vedi Tutte
Roma

Roma, Olimpico tabù. Dieci gare senza vittoria

La squadra di Garcia non vince in casa dal 30 novembre (4-2 all'Inter). Poi, considerando anche le partite di Coppa, sono arrivati otto pareggi e due sconfitte

 Tommaso Maggi

lunedì 20 aprile 2015 11:53

ROMA - Roma, l'Olimpico è un tabù. La squadra di Garcia non riesce più a vincere in casa. L'ultimo successo casalingo risale al 30 novembre quando i giallorossi sconfissero l'Inter 4-2. Dopo quel match un susseguirsi di partite all'Olimpico senza vittoria: 6 pareggi consecutivi in campionato (non era mai successo nella storia del club), una sconfitta in Champions League contro il Manchester City (costata l'eliminazione dalla competizione europea alla squadra di Garcia) e un pareggio in Europa League (1-1 nel match di andata dei sedicesimi di finale contro il Feyenoord). Se poi consideriamo anche la Coppa Italia, con il pari nei 90' contro l'Empoli (gara poi vinta dai giallorossi ma solo ai supplementari) e la sconfitta contro la Fiorentina ai quarti di finale, arriviamo a dieci gare consecutive senza vittoria.
PAREGGITE - Una tendenza preoccupante soprattutto se confrontata con quella di inizio stagione: fino alla vittoria contro l'Inter, infatti, la Roma aveva sempre vinto all'Olimpico, almeno in campionato. L'unica sconfitta, certo fragorosa ma isolata, quella contro il Bayern Monaco in Champions League. Sembrava però un semplice incidente di percorso anche perché la squadra di Garcia aveva dato segnali di ripresa vincendo le successive gare interne in campionato. Il successo contro i nerazzurri è stato l'apice: sette vittorie su sette partite in casa con solo due gol subiti. Una marcia trionfale, un ruolino da scudetto che non sembrava potersi arrestare così bruscamente. Da quel momento in poi, invece, una valanga di pareggi. Ma anche di dubbi e di incertezze. Recentemente Sabatini ha dichiarato: "Lo scudetto? E' un argomento che abbiamo trattato in un'altra epoca, di felicità e buon umore“. Un'epoca che sembra lontana, un'epoca affogata nella marea di pareggi.

Per Approfondire