Roma, Strootman: «La Juve? Non mi interessa parlare di loro»

Il centrocampista: «È una squadra fortissima, ha vinto cinque scudetti di fila, ma noi siamo la Roma e a me interessa solo parlare della Roma. Le squadre forti sono tante - Napoli, Inter, Milan, Lazio - ma per me conta solo la Roma»
Roma, Strootman: «La Juve? Non mi interessa parlare di loro»© Bartoletti
3 min
TagsRomaNews RomaStrootman

ROMA - "Non c'è bisogno di scegliere tra scudetto ed Europa League perché puntiamo a vincere entrambe le competizioni. E anche la Coppa Italia". Kevin Strootman non vuole rinunciare a niente. Dopo il lungo stop per il grave infortunio al ginocchio, il centrocampista sogna adesso una stagione ricca di soddisfazioni per la Roma. "Certo, non sarà facile. In Europa, in particolare, dovremo fare i conti anche con le squadre terze classificate dei gironi di Champions. Ci troveremo di fronte avversarie molto complicate, ma l'obiettivo resta quello di andare avanti il più possibile. Ragionando sempre partita dopo partita - spiega il giocatore olandese intervistato dal sito dell'Uefa -. Se la Juventus ha qualcosa in più rispetto a noi? Non mi interessa parlare di loro. È una squadra fortissima, ha vinto cinque scudetti di fila, ma noi siamo la Roma e a me interessa solo parlare della Roma. Le squadre forti sono tante - Napoli, Inter, Milan, Lazio - ma per me conta solo la Roma. Dobbiamo guardare in casa nostra e puntare a vincere tutte le partite, non sperare che la Juventus perda le sue".

«STADIO ROMA? L'OBIETTIVO È PROSEGUIRE NEL PROGETTO»

«IO DETESTO PERDERE» - Insomma la Roma deve farcela con le proprie forze, contando sulle proprie risorse. Un concetto questo caro a Strootman, riuscito con determinazione a mettersi alla spella il periodo più buio della sua carriera: "Devo dimenticare quello che è successo e guardare avanti. Credo di essere una persona diversa ora". Una cosa però è rimasta la stessa: "Io detesto perdere, si vede bene durante le partite ed è sempre stato così". E la cosa vale anche per Spalletti, tornato a Trigoria proprio per riportare la Roma al successo. "Il mio rapporto col mister è decisamente buono, sto giocando molto e lui mi ha sempre supportato al massimo quando ero infortunato. Anche durante il periodo di riabilitazione mi è stato vicino - conclude Strootman -. Lui è molto bravo nel sentire la squadra e ama lavorare tanto sulla parte tattica. Grazie al suo lavoro stiamo ottenendo ottimi risultati e speriamo di continuare così".

TUTTO SULLA ROMA - CLASSIFICA SERIE A


Abbonati a Corriere dello sport

Scegli fra le nostre proposte Plus e Full e leggi su tutti i dispositivi con un unico abbonamento.

Ora ad un prezzo mai visto!

A partire da 4,99

0,99 /mese

Scopri l'offerta

Commenti