Corriere dello Sport

Roma

Vedi Tutte
Roma

Calciomercato, la Roma incassa: Monchi spende

Calciomercato, la Roma incassa: Monchi spende
© Bartoletti

Il ds giallorosso ha incontrato Pallotta e Baldini a Boston. Il tema? L’acquisto di un terzino. Ritorno al mercato: la qualificazione agli ottavi porta circa venti milioni, da reinvestire in parte per la rosa

Sullo stesso argomento

 

venerdì 10 novembre 2017 08:11

ROMA - La Roma torna sul mercato. La qualificazione agli ottavi di finale di Champions League porterà nelle casse della società circa venti milioni e una parte di questo bottino sarà reinvestito per completare la rosa. Di Francesco ha bisogno di sistemare la difesa, in particolare sulla fascia destra, falcidiata dagli infortuni. Karsdorp resterà fuori cinque mesi, Bruno Peres è ancora fermo per un problema muscolare e non è considerato un titolare, Florenzi è rientrato da un mese e mezzo e l’allenatore lo vede meglio più avanti, anche se ha dimostrato che può essere molto utile anche come terzino. Inoltre c’è il giovane Nura, che dalla passata stagione si trascina da un infortunio dietro l’altro. Karsdorp rientrerà solo ad aprile, alle fasi finali di questa stagione interminabile: c’è bisogno di un uomo in più su quella fascia. In questi giorni ne stanno parlando a Boston Pallotta, Monchi e Baldini, riuniti per un summit al quale partecipa anche Alex Zecca, uomo di fiducia del presidente. I quattro sono stati immortalati in una foto in occasione di una partita di NBA tra Boston Celtics e Los Angeles Lakers.

ULTIME NOTIZIE ROMA - CLASSIFICA SERIE A

UN TERZINO DALL’ESTERO - La società vuole dare a Di Francesco gli strumenti (una rosa competitiva) per lottare fino all’ultimo su tutti i fronti. Monchi sta cercando il nuovo profilo sul mercato straniero. Considerato che Karsdorp rientrerà a regime solo dalla prossima stagione, l’ideale sarebbe trovare un prestito, un giocatore che sta giocando poco nel suo club e che cerca spazio. Tra le altre caratteristiche che deve avere il profilo che cerca Monchi c’è quella di essere un giocatore pronto. Esperienza internazionale, capacità di adattarsi rapidamente al gioco offensivo di Di Francesco, meglio ancora se arriva da una squadra che pratica lo stesso calcio della Roma. Finora nel ruolo di terzino destro Di Francesco ha alternato Florenzi, Bruno Peres (titolare fino al rientro dell’azzurro, avvenuto a metà settembre), una volta Juan Jesus (contro l’Inter) e una sola volta anche Karsdorp, contro il Bologna, il giorno del suo nuovo infortunio. Nel prosieguo della stagione nelle intenzioni di Di Francesco c’è la possibilità di utilizzare Florenzi anche più avanti, a centrocampo o da attaccante esterno di destra. In quella posizione ha segnato il gol che ha messo al sicuro la vittoria a San Siro contro il Milan. Monchi cerca un giocatore pronto, un Kolarov di piede destro, che garantisca corsa, capacità di fare bene entrambe le fasi. Il nuovo rinforzo della Roma arriverà dall’estero, più probabilmente dai campionati spagnolo, inglese e francese.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna del Corriere dello Sport-Stadio

Articoli correlati

Commenti